Vino Conegliano Valdobbiadene Doc


Il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene Doc è un vino da pasto o da fine pasto prodotto nelle tipologie Spumante (versioni Brut, Extra dry e Dry), Secco, Amabile, Dolce e Frizzante
E' un vino tipico della regione Veneto, prodotto in provincia di Treviso. Si ottiene con uve provenienti dal vitigno Prosecco, ma possono concorrere anche uve provenienti dal vitigno Verdiso, fino a un massimo del 10%

Il Conegliano Valdobbiadene Doc (o Conegliano o Valdobbiadene) viene prodotto in una zona del Veneto nota già dall'antichità come terra di ottimi vini. Risalgono al XVII secolo, invece, le prime testimonianze di commerci internazionali che hanno portato il vino di questa Doc fino in Germania e in Polonia. È un vino spumante ma è prodotto anche nelle versioni Secco, Amabile, Dolce e Frizzante.

Caratteristiche del vino Conegliano Valdobbiadene Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Conegliano Valdobbiadene Doc

Il Conegliano Valdobbiadene Spumante ha colore giallo paglierino, brillante, con spuma persistente. L'odore è gradevole e caratteristico di fruttato, il sapore secco o amabile o dolce, di corpo, gradevolmente fruttato, caratteristico. La gradazione deve essere di 11 gradi e 11,5 per il Conegliano Valdobbiadene Doc Spumante con sottodenominazione Superiore di Cartizze. All'esame visivo il Conegliano Valdobbiadene Doc Frizzante si presenta di colore giallo paglierino, brillante con evidente sviluppo di bollicine. L'odore è gradevole e caratteristico di fruttato, il sapore secco o amabile, frizzante, fruttato. La gradazione minima deve essere di 10,5 gradi

Zona di produzione del vino Conegliano Valdobbiadene Doc

Comprende il territorio collinare dei comuni di Conegliano, S. Vendemmiano, Colle Umberto, Vittorio Veneto, Tarzo, Cison di Valmarino, Follina, Miano, Valdobbiadene, Vidor, Farra di Soligo, Pieve di Soligo, S. Pietro di Feletto, Refrontolo, Susegana, tutti in provincia di Treviso. Se ottenuto da uve raccolte nella frazione di San Pietro di Barbozza (denominato Cartizze) del comune di Valdobbiadene le varie tipologie (con le rispettive gradazioni minime previste dal disciplinare) possono fregiarsi della sottodenominazione Superiore di Cartizze.

Abbinamenti di cibo al vino Conegliano Valdobbiadene Doc

Il vino Conegliano Valdobbiadene Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Il Conegliano Valdobbiadene Doc, nella versione Spumante è ottimo sia se degustato come aperitivo che a fine pasto, da solo o con stuzzichini saporiti. Va degustato in flute alla temperatura di 6-8°C.

Etichetta del vino Conegliano Valdobbiadene Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Conegliano Valdobbiadene Doc

Il vino Conegliano Valdobbiadene Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Conegliano Valdobbiadene Doc

La Doc Conegliano Valdobbiadene è stata riconosciuta inizialmente con DPR del 02.04.1969, pubblicato sulla GU 141 del 07.06.1969, successivamente modificato dal DPR del 12.06.85 e dal DM del 29.12.86. La denominazione è stata modificata da Prosecco di Conegliano Valdobbiadene a Conegliano Valdobbiadene con DM del 29.8.00 pubblicato sulla GU n. 211 del 9.9.2000

Commenti