Vino Bianco Di Custoza Doc


Il Bianco di Custoza Doc è un vino da pasto (anche nel tipo Superiore) o da fine pasto prodotto anche nella versione Spumante e Passito.
E' un vino tipico della regione Veneto, prodotto in provincia di Verona. Si ottiene da uve provenienti da vitigni Trebbiano toscano, in percentuale dal 20 al 45%, Garganega, per il 20-40%, Tocai friulano, in percentuale dal 5 al 30%, Cortese, Malvasia toscana, Riesling italico, Pinot bianco e Chardonnay, da soli o congiuntamente per il 20-30%
Si produce a Sommacampagna, Villafranca, Valeggio sul Mincio, Peschiera, Lazise, Castelnuovo, Pastrengo, Bussolengo e Sona. Ai vitigni principali possono essere aggiunte anche altre uve bianche locali in percentuali varie. Buon aperitivo, accompagna gli antipasti all'italiana, le minestre, i risotti ai frutti di mare, i piatti di pesce d'acqua dolce e i formaggi teneri.
Questa Doc prende il nome da Custoza, una frazione di Sommacampagna. L'agglomerato era un'antica stazione di guardia e di custodia, costruita nel XIII secolo, nel periodo delle guerre fra mantovani e veronesi. Le prime testimonianze di commerci vinicoli risalgono al periodo in cui si sviluppò l'insediamento urbano, ma reperti fossili indicano che la coltivazione della vite in questa zona era già praticata in epoca preistorica. Il Bianco di Custoza è un vino da pasto prodotto anche nelle versioni Spumante e Passito.

Caratteristiche del vino Bianco Di Custoza Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore: giallo paglierino più o meno intenso
Profumo: vinoso, caratteristico
Sapore: secco, morbido, ammandorlato
Uve utilizzate: Garganega, Tocai
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 11°
Temperatura di servizio: 10 - 12 °C 6 - 8 °C lo spumante

Proprieta' organolettiche del vino Bianco Di Custoza Doc

All'esame visivo il Bianco di Custoza Doc si presenta di colore giallo paglierino. Al gusto è sapido, morbido, delicato di giusto corpo, leggermente amarognolo. L'odore è vinoso, molto profumato, leggermente aromatico. La gradazione alcolica minima è di 11 gradi

Zona di produzione del vino Bianco Di Custoza Doc

Comprende in tutto o in parte il territorio dei comuni di Sommacampagna, Villafranca di Verona, Valeggio sul Mincio, Peschiera del Garda, Lazise, Castelnuovo Veronese, Pastrengo, Bussolengo e Sona, in provincia di Verona.

Abbinamenti di cibo al vino Bianco Di Custoza Doc

Il vino Bianco Di Custoza Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Il Bianco di Custoza Doc è ottimo con antipasti di pesce magro, pesci di lago fritti, pesci di mare cotti al vapore e conditi con olio d'oliva, risotti al nero di seppia, pesci bolliti delicatamente aromatizzati. Se ne consiglia la consumazione entro l'anno successivo alla vendemmia, in calici per vini bianchi giovani, a una temperatura di servizio di 10-12°C.

Etichetta del vino Bianco Di Custoza Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Bianco Di Custoza Doc

Il vino Bianco Di Custoza Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Bianco Di Custoza Doc

La Doc Bianco di Custoza è stata riconosciuta con DPR del 08.02.1971, pubblicato sulla GU 142 del 05.06.1971

Commenti