Vino Rosso di Montepulciano Doc


Il Rosso di Montepulciano Doc è un vino rosso da pasto
E' un vino tipico della regione Toscana, prodotto in provincia di Siena. La composizione varietale prevede l'utilizzo di uve Sangiovese fino al 70% (localmente denominato Prugnolo gentile), con l'eventuale aggiunta di Canaiolo nero (fino al 20%) e di altri vitigni della zona (per un massimo del 20%, con quelli a bacca bianca in percentuale non superiore al 10%)
Vitigni: Sangiovese, Canaiolo Si produce nel territorio vitato del comune di Montepulciano con uve Sangiovese (Prugnolo gentile) dal 60 all'80%. Canaiolo nero dal 10 al 20%. Possono concorrere anche altre uve locali fino a un massimo del 20%. E' un piacevole vino da tutto pasto, indicato specialmente con i saporiti piatti di mezzo a base di carni e salumi della cucina toscana.
Questo vino viene prodotto all'interno del comune di Montepulciano in provincia di Siena. Numerose sono le testimonianze storiche legate alla sua eccellenza. Lo troviamo a esempio esaltato come 're d'ogni vino' nel poemetto ''Bacco in Toscana'' del 1685 scritto da Francesco Redi, illustre medico e naturalista, ma anche sommo poeta. La fortuna che ebbe questo scritto procurò al vino di Montepulciano prestigio e popolarità anche all'estero e lo rese uno dei vini più richiesti nella corte di Guglielmo III re d'Inghilterra, di Scozia e d'Irlanda. L'istituzione della Doc Rosso di Montepulciano è recentissima e si affianca a quella del Vino Nobile di Montepulciano con cui condivide l'area di produzione, distinguendosi da essa unicamente per quanto riguarda la resa per ettaro, la gradazione alcolica e l'invecchiamento. Come si consuma È un vino da tutto pasto, indicato soprattutto per i primi piatti al ragù e per le carni. Gli abbinamenti consigliati sono il polpettone alla fiorentina, i fegatelli, il pollo, la bistecca alla fiorentina, i fagioli al fiasco, gli involtini in umido, la scottiglia e i formaggi stagionati. Va servito in calici ballon a una temperatura di 16-18 °C. Come si conserva Le norme per una corretta conservazione dei vini appartenenti a questa Doc prescrivono di conservare il vino in posizione orizzontale su scaffalature di legno, in ambienti bui, a una temperatura costante fra 10 e 15°C. È inoltre importante che l'umidità si aggiri intorno al 70-75%, per impedire che il tappo si asciughi.

Caratteristiche del vino Rosso di Montepulciano Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: rubino vivace
Profumo: caratteristico, intenso, ricorda la mammola
Sapore: asciutto, armonico, leggermente tannico
Uve utilizzate: Sangiovese, Canaiolo Nero
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 11°
Temperatura di servizio: 18°C

Proprieta' organolettiche del vino Rosso di Montepulciano Doc

Al consumo si presenta di colore rubino con odore intensamente vinoso e sapore asciutto, persistente, leggermente tannico. La gradazione minima è di 11,5 gradi

Zona di produzione del vino Rosso di Montepulciano Doc

L'area di produzione coincide con quella del Vino Nobile di Montepulciano e interessa, pertanto, il territorio amministrativo del comune di Montepulciano, in provincia di Siena.

Abbinamenti di cibo al vino Rosso di Montepulciano Doc

Il vino Rosso di Montepulciano Doc e' un vino rosso che si abbina bene con Primi in brodo ed in particolare Minestre di cereali.
È un vino da tutto pasto, indicato soprattutto per i primi piatti al ragù e per le carni. Gli abbinamenti consigliati sono il polpettone alla fiorentina, i fegatelli, il pollo, la bistecca alla fiorentina, i fagioli al fiasco, gli involtini in umido, la scottiglia e i formaggi stagionati. Va servito in calici ballon a una temperatura di 16-18 °C.

Etichetta del vino Rosso di Montepulciano Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Rosso di Montepulciano Doc

Il vino Rosso di Montepulciano Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Rosso di Montepulciano Doc

La Doc Rosso di Montepulciano è stata riconosciuta con DPR 21.12.1988 pubblicato sulla GU 145 del 23.06.1989, modificato dal Decreto 26.07.99 pubblicato sulla GU 185 del 9.08.99 che ha sostituito per intero il disciplinare di produzione

Commenti