Vino Pomino Rosso Doc


Questa Doc è disponibile nelle tipologie di Bianco, Rosso, Bianco Riserva, Rosso Riserva, Bianco vendemmia tardiva, Rosso vendemmia tardiva, Vin Santo, Vin Santo Rosso, Pinot Nero, Merlot, Chardonnay e Sauvignon
E' un vino tipico della regione Toscana, prodotto in provincia di Firenze. La Doc Pomino Bianco, Bianco riserva, Bianco Vendemmia tardiva e Vin santo è ottenuta da uve di Pinot bianco, Pinot grigio e Chardonnay, da sole o congiuntamente fino al 70%. Per la restante percentuale possono concorrere uve di altri vitigni a frutto bianco idonei alla coltivazione nell'ambito della regione Toscana. Il Pomino Rosso, Rosso riserva e Vin Santo Rosso Doc è ottenuto da uve di vitigno Sangiovese per un minimo del 50% e da Pinot nero e Merlot da soli o congiuntamente per il restante 50%. La tipologia di Pomino Chardonnay Doc è ottenuta per un minimo del 85% da uve Chardonnay, la restante percentuale è ottenuta da vitigni a bacca bianca coltivati nell'ambito della regione Toscana. Per la tipologia Pomino Sauvignon Doc concorrono alla produzione uve di vitigno Sauvignon per un minimo dell'85%, la restante percentuale è ottenuta da vitigni a bacca bianca coltivati nell'ambito della regione Toscana. La tipologia di Pomino Pinot Nero Doc è ottenuta per un minimo dell'85% da uve di Pinot Nero, il restante 15% è ottenuto da uve di altre varietà di vitigni a frutto rosso idonei alla coltivazione nell'ambito della regione Toscana. Per la tipologia Pomino Merlot Doc, concorrono alla produzione uve di vitigno Merlot per un minimo del 85%, per la restante percentale vengono utilizzate uve delle varietà di vitigni a frutto rosso idonei alla coltivazione nell'ambito della regione Toscana
Vitigni: Cabernet, Canaiolo Si produce nella stessa zona del bianco. Ottimo sulle carni alla brace, specie la fiorentina e sui piatti di mezzo della cucina toscana più sapida.
Questo vino viene prodotto in una delle più piccole zone a denominazione di origine controllata della Toscana, nel comune di Rufina (provincia di Firenze), conosciuto ormai a livello internazionale grazie all'eccellente qualità dei suoi vini. Già nel 1716 un bando granducale, definendo le quattro migliori zone della Toscana atte alla produzione di vino di qualità, includeva tra queste anche il Pomino e ne dettava uno specifico disciplinare di tutela. Fu la famiglia fiorentina degli Albizi ad avere nella storia un ruolo importantissimo per la produzione vinicola della zona. Alcuni dei suoi componenti, costretti all'esilio in Provenza nel 1500, rientrarono a Firenze nel 1800 arricchiti dell'esperienza della viticoltura francese che permise loro di introdurre innovative pratiche enologiche e vitigni nobili come il Merlot, lo Chardonnay e il Cabernet Sauvignon. Oggi questa Doc è presente nelle tipologie di Bianco, Rosso, Bianco Riserva, Rosso Riserva, Bianco vendemmia tardiva, Rosso vendemmia tardiva, Vin Santo, Vin Santo Rosso, Pinot Nero, Merlot, Chardonnay e Sauvignon.

Caratteristiche del vino Pomino Rosso Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore: rosso rubino intenso
Profumo: molto fruttato ed equilibrato
Sapore: asciutto, molto corposo, elegante
Uve utilizzate: Sangiovese, Merlot
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 12°
Temperatura di servizio: 16 - 18°C

Proprieta' organolettiche del vino Pomino Rosso Doc

Il Pomino Bianco e Bianco Riserva presenta un colore bianco paglierino a volte con riflessi verdolini. L'odore risulta delicato e gradevole, il sapore armonico, asciutto, di medio corpo e dal retrogusto lievemente amarognolo. La gradazione minima è di 11 gradi per il Bianco e di 12 per il Bianco Riserva. Il Pomino Rosso e Rosso Riserva si presenta di colore rosso rubino vivace, con sfumature granate più o meno intense a seconda del grado d'invecchiamento. Il profumo risulta vinoso, intenso e caratteristico. Dal sapore armonico, asciutto e robusto, si può rilevare una leggera tannicità nei prodotti giovani, mentre può risultare più vellutato in quelli invecchiati, facendo percepire talvolta sentori di confettura. La gradazione minima è di 12 gradi per il Rosso e di 12,50 per il Rosso Riserva. La tipologia Pomino Sauvignon e Pomino Chardonnay si presenta di colore bianco paglierino con riflessi verdolini, all'olfatto risulta gradevole, delicato e fruttato. Dal gusto armonico asciutto, con un retrogusto amarognolo. Per entrambi la gradazione minima è di 11 gradi. La tipologia Pomino Vin Santo Bianco si presenta di colore giallo con riflessi che vanno dal paglierino all'ambrato intenso. Mentre il Pomino Vin Santo Rosso presenta tonalità granate più o meno intense. Entrambi all'olfatto risultano eterei, intensi, dal sapore armonico e vellutato. La gradazione minima è di 15,5 gradi. La tipologia Pomino Merlot e Pomino Pinot Nero si presenta di colore rosso rubino vivace con sfumature granate più o meno intense, dall'odore vinoso intenso e caratteristico. Dal sapore asciutto, armonico e leggermente tannico nei prodotti giovani. La gradazione minima è di 12 gradi. Il Pomino Bianco e il Pomino Rosso Vendemmia tardiva si presentano; di colore giallo paglierino intenso fino all'ambrato per il bianco, rubino più o meno intenso tendente al granato per il rosso. Dall'odore etereo intenso e dal sapore armonico e vellutato. Dalla gradazione minima di 12 gradi

Zona di produzione del vino Pomino Rosso Doc

L'area di produzione comprende parte del territorio del comune di Rufina, in provincia di Firenze.

Abbinamenti di cibo al vino Pomino Rosso Doc

Il vino Pomino Rosso Doc e' un vino rosso che si abbina bene con ed in particolare .
Il Pomino Bianco si accompagna bene alla cucina di mare a base di molluschi e crostacei e a pietanze tradizionali toscane come il marzolino, la panzanella e l' acquacotta. Si consiglia di servirlo in calici svasati a una temperatura di 8-10°C. Il Pomino Rosso va abbinato invece a piatti strutturati come il Pecorino toscano stagionato, il salame, la salsiccia, la finocchiona, i fegatelli di maiale e va servito in calici ballon a una temperatura di 16-18°C. Le tipologie Vin santo bianco e rosso sono ideali assieme ai dolci e alla pasticceria secca tradizionale e vanno serviti in piccoli calici a una temperatura di 10-12°C.

Etichetta del vino Pomino Rosso Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Pomino Rosso Doc

Il vino Pomino Rosso Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Pomino Rosso Doc

La Doc Pomino è stata riconosciuta con DPR del 25.02.1983 pubblicato sulla GU del 23.09.1983. Modificato DPR del 07.02.2005 pubblicato sulla GU n. 40 del 18.02.2005

Commenti