Vino Bianco dell'Empolese Doc


Questa Doc è disponibile nelle tipologie Bianco e Vin Santo secco e amabile
E' un vino tipico della regione Toscana, prodotto in provincia di Firenze. Il Bianco della Valdinievole e la versione Vin Santo si ottengono da uve di Trebbiano Toscano in percentuale non inferiore all'80% con l'eventuale aggiunta di quelle di altri vitigni a bacca bianca della zona

In una ristretta zona che comprende alcuni comuni della provincia di Firenze, con le uve del vitigno Trebbiano toscano in una percentuale minima dell'80% e l'eventuale aggiunta di quelle di altri vitigni a frutto bianco della zona, si ottengono le due tipologie di vino che appartengono a questa Doc: il Bianco e il Vin Santo.

Caratteristiche del vino Bianco dell'Empolese Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Bianco dell'Empolese Doc

Il Bianco dell'Empolese presenta un colore giallo chiaro tendente al paglierino, un profumo caratteristico e un sapore secco, armonico, fresco e delicato. La gradazione minima è di 10,5 gradi. Il Bianco dell'Empolese Vin Santo ha un colore che va dal dorato all'ambrato più o meno intenso. L'odore è etereo, intenso, caratteristico e il sapore è secco o amabile, armonico, morbido, con caratteristico retrogusto. La gradazione minima è di 16 gradi per il tipo secco e 15 gradi per il tipo amabile

Zona di produzione del vino Bianco dell'Empolese Doc

L'area di produzione comprende i territori comunali di Empoli, Cerreto Guidi, Fucecchio, Vinci, Capraia, Limite e Montelupo Fiorentino in provincia di Firenze.

Abbinamenti di cibo al vino Bianco dell'Empolese Doc

Il vino Bianco dell'Empolese Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Il Bianco dell'Empolese va degustato in abbinamento alla cucina di mare, e in particolare a molluschi, crostacei, anguille, torta di acciughe, ma si sposa perfettamente anche con pietanze tradizionali toscane come la panzanella, il marzolino e la minestra di riso. Si consiglia di servirlo in calici svasati a una temperatura compresa tra 8 e 10°C. Il Bianco dell'Empolese Vin Santo è un vino da dessert ideale insieme ai dolci e alla pasticceria secca come i biscottini di Prato, i brigidini, il castagnaccio e i ricciarelli. Va servito in piccoli calici a una temperatura di 12-14°C.

Etichetta del vino Bianco dell'Empolese Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Bianco dell'Empolese Doc

Il vino Bianco dell'Empolese Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Bianco dell'Empolese Doc

La Doc Bianco dell'Empolese è stata riconosciuta con DPR del 18.04.1989 pubblicato sulla GU del 02.11.1989

Commenti