Vino Faro Doc


Il Faro Doc è un vino rosso da pasto.
E' un vino tipico della regione Sicilia, prodotto in provincia di Messina. La produzione del Faro Doc prevede l'impiego di uve Nerello Mascalese in una percentuale compresa tra il 45 e il 60%, di quelle Nocera per il 5-10%, di quelle Nerello Cappuccio per il 15-30% con l'eventuale aggiunta di uve Calabrese e/o Gaglioppo e/o Sangiovese per un massimo del 15%
Vitigni: Nerello cappuccio Si produce nei territori vitati del comune di Messina con Nerello mascalese dal 45 al 60%, Nerello cappuccio o mantellato dal 15 al 30%. Ammesse altre uve locali fino a un massimo del 15%. E' un vino elegante ed armonioso che si abbina con i piatti di pollame nobile, altre carni bianche anche salsate; idoneo anche alla cacciagione e ai formaggi stagionati e saporiti.
Il Faro Doc è un vino rosso prodotto nelle colline sovrastanti lo stretto di Messina, altra area della Sicilia che vanta un'antichissima vocazione vitivinicola. Le sue origini possono essere ricondotte all'età Micenea (XIV secolo a.C. circa), come attestano alcuni reperti rinvenuti soprattutto nelle isole Eolie, ma è con l'età romana che i vini di Messina ricevono la prima consacrazione ufficiale. Lo dimostra il fatto che Giulio Cesare brindò alla festa del suo trionfo al Terzo Consolato proprio con un vino messinese, il Mamertino.

Caratteristiche del vino Faro Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: rosso rubino vivace
Profumo: delicato, caratteristico, fiorito
Sapore: asciutto, sapido, di corpo snello ma sostenuto
Uve utilizzate: Nerello Mascalese, Nereloo Mantellato
Invecchiamento: 1 anno
Tenore alcolico: 12°
Temperatura di servizio: 16 - 18°C

Proprieta' organolettiche del vino Faro Doc

Il Faro Doc si presenta all'esame visivo di colore rosso rubino più o meno intenso, tendente al rosso mattone con l'invecchiamento. Il profumo è delicato, etereo, persistente e il sapore è secco, armonico, di medio corpo, caratteristico. La gradazione minima è di 12 gradi

Zona di produzione del vino Faro Doc

L'area di produzione interessa esclusivamente il territorio idoneo del comune di Messina.

Abbinamenti di cibo al vino Faro Doc

Il vino Faro Doc e' un vino rosso che si abbina bene con Primi asciutti ed in particolare Pasta con sughi di carne.
Il Faro Doc si sposa perfettamente con il Ragusano, il Pecorino Siciliano stagionato, il polpettone, le braciole di vitello, il capretto messinese e il montone al forno. Si consiglia di servirlo in calici ballon ad una temperatura di16 -18°C.

Etichetta del vino Faro Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Faro Doc

Il vino Faro Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Faro Doc

La Doc Faro è stata riconosciuta con DPR del 03.12.1976 pubblicato sulla GU del 04.03.1977

Commenti