Vino Gioa del Colle - Rosato Doc


Il Gioia del Colle Doc è prodotto nelle versioni Bianco, Rosso, Rosato, Primitivo, Aleatico Dolce e Aleatico Liquoroso Dolce
E' un vino tipico della regione Puglia, prodotto in provincia di Bari. Il Gioia del Colle Doc Bianco si ottiene dal vitigno Trebbiano toscano; il Rosso e il Rosato dai vitigni Primitivo, Malvasia Nera, Montepulciano, Sangiovese, Negramaro; il Primitivo dall'omonimo vitigno; l'Aleatico Dolce e l'Aleatico Liquoroso Dolce da vitigni Aleatico, Negramaro, Malvasia Nera e Primitivo
Oltre a Gioia del Colle, al zona di produzione comprende una quindicina di comuni, tra cui Acquaviva delle Fonti, Castellana Grotte, Putignano e Altamura. Nell'uvaggio predomina il vitigno primitivo dal 50 al 60%. Armonico vino da tutto pasto, predilige i salumi, le carni bianche, i formaggi mediamente stagionati. Il rosato è anche da pesce.
È il piccolo centro in provincia di Bari a dare il nome a una delle Doc più famose della Puglia. Gioia del Colle è un agglomerato di case che si stringono attorno al castello, edificato nel 1230 da re Federico II e sul quale si tramanda una leggenda che vede i due rigonfiamenti situati nei sotterranei di una delle torri, simbolo dei seni che l'amante sfortunata del re gli avrebbe inviato come prova della sua fedeltà. Il territorio che circonda il paese e che si stende in tutto il territorio compreso entro la Doc è dominato, oltre che dall'olivo, dalla vite, che qui viene coltivata sin dai tempi più antichi, nonostante la Puglia sia da sempre una regione soggetta a lunghi periodi di siccità. Nella Doc Gioia del Colle rientrano le tipologie Rosso, Rosato, Primitivo e Aleatico Dolce e Liquoroso.

Caratteristiche del vino Gioa del Colle - Rosato Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: rosso rubino o rosato rubino
Profumo: vinoso, caratteristico, fruttato
Sapore: asciutto, armonico, giustamente tannico
Uve utilizzate: Primitivo,  Montepulciano, Sangiovese, Negroamaro, Malvasia nera
Invecchiamento: 2 il riserva
Tenore alcolico: 11° 11,5° il rosso
Temperatura di servizio: 18°C il rosso 12 - 14°C il rosato

Proprieta' organolettiche del vino Gioa del Colle - Rosato Doc

Il Gioia del Colle Doc Rosso ha colore rosso rubino con riflessi granata, l'odore è vinoso, gradevole con profumo caratteristico, abbastanza intenso e altrettanto persistente, fruttato con sentori di prugne secche. All'esame gustativo si presenta secco, caldo, abbastanza morbido e altrettanto fresco, giustamente tannico, sapido, di corpo, equilibrato. Il Gioia del Colle Doc Rosato ha colore rubino delicato, odore lievemente vinoso, con profumo caratteristico di fruttato se giovane e sapore asciutto, fresco, armonico e gradevole. La versione Bianco all'esame visivo si presenta di colore bianco tendente al paglierino, ha odore gradevole con caratteristiche di fruttato, delicato e sapore asciutto, fresco, armonico. Il Gioia del Colle Primitivo ha colore rosso tendente al violaceo e all'arancione con l'invecchiamento; l'aroma è leggero e caratteristico; il sapore gradevole, pieno, armonico, tendente al vellutato con l'invecchiamento. Il Gioia del Colle Aleatico Dolce ha colore rosso granato più o meno intenso, con riflessi violacei, tendente all'arancione con l'invecchiamento. L'aroma, delicato e caratteristico, si fonde con il profumo che acquista il vino con l'invecchiamento, il sapore è pieno, moderatamente dolce e vellutato. Infine, il Gioia del Colle Doc Aleatico Liquoroso Dolce si presenta di colore rosso granata più o meno intenso con riflessi violacei, l'aroma è delicato e il sapore pieno, caldo, dolce, armonico e gradevole. La gradazione alcolica dei vini va da un minimo di 10,5 gradi per il Gioia del Colle Bianco, fino a un massimo di 16 gradi

Zona di produzione del vino Gioa del Colle - Rosato Doc

Comprende una vasta zona della provincia di Bari e in particolare i comuni di Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Casamassima, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Conversano, Gioia del Colle, Grumo Appula, Noci, Putignano, Rutigliano, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle, Turi e Altamura.

Abbinamenti di cibo al vino Gioa del Colle - Rosato Doc

Il vino Gioa del Colle - Rosato Doc e' un vino rosato che si abbina bene con Secondi di carne bovina ed in particolare Carni bovine bianche arrostite e alla griglia.
Il Gioia del Colle Doc Rosso si abbina a preparazioni abbastanza strutturate, come le orecchiette al ragù di carne, la trippa, le braciole pugliesi e l'agnellone al forno. Va servito a una temperatura di 16-18°C in calici per vini rossi giovani e consumato entro due-tre anni dalla vendemmia. Il Gioia del Colle Rosato accompagna bene gli antipasti all'italiana a base di salumi crudi e va degustato a una temperatura di servizio di 12-14°C, in calici ampi e aperti. Il Bianco va con le verdure crude in pinzimonio e le uova al burro servito in calice svasato a una temperatura consigliata di 10-13°C. Il Gioia del Colle Primitivo, servito in calici allungati, accompagna bene il risotto con la salsiccia. La frutta secca è invece l'alimento ideale per gustare al meglio l'Aleatico Dolce e, per la versione Liquoroso, sono consigliati i formaggi a pasta dura. La degustazione per queste due versioni va fatta in piccoli calici che permettono la concentrazione dei profumi e degli aromi.

Etichetta del vino Gioa del Colle - Rosato Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Gioa del Colle - Rosato Doc

Il vino Gioa del Colle - Rosato Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Gioa del Colle - Rosato Doc

La Doc Gioia del Colle è stata riconosciuta con DPR del 11.05.1987 pubblicato sulla GU del 23.10.1987

Commenti