Vino Valsusa Doc


Il Valsusa Doc è un vino rosso da pasto
E' un vino tipico della regione Piemonte, prodotto in provincia di Torino. Si ottiene da uve dei vitigni Avana e/o Barbera e/o Dolcetto e/o Neretta cuneese per un minimo del 60%. Sono ammessi altri vitigni a bacca rossa per un massimo del 40%

La viticoltura in Piemonte ha origine grazie ai popoli Liguri che nel VI-V secolo a.C. abitavano queste zone e intrattenevano rapporti commerciali con i Greci, grandi produttori ed esportatori di vino. In seguito, i Romani dedicarono particolare cura alla coltivazione della vite e alla produzione del vino, ma è con la casa dei Savoia, nel XVIII secolo, che la viticoltura ha il suo impulso più notevole. Oggi il Piemonte produce alcuni dei vini italiani più pregiati. Una delle 43 Doc della regione è il Valsusa, un vino rosso che viene prodotto esclusivamente nella provincia di Torino.

Caratteristiche del vino Valsusa Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Valsusa Doc

All'esame visivo il Valsusa Doc si presenta di colore rosso rubino più o meno intenso, talvolta tendente all'arancio. L'odore è intenso, vinoso e fruttato, il sapore armonico, asciutto, leggermente tannico, con lieve sentore di legno secco. La gradazione alcolica minima è di 11 gradi

Zona di produzione del vino Valsusa Doc

Comprende i comuni di Almese, Borgone Susa, Buzolo, Bussoleno, Caprie, Chianocco, Chiomonte, Condove, Exilles, Giaglione, Gravere, Mattie, Meana di Susa, Mompantero, Rubiana, San Didero, San Giorgio di Susa, Susa, Villarfocchiardo, in provincia di Torino.

Abbinamenti di cibo al vino Valsusa Doc

Il vino Valsusa Doc e' un vino rosso che si abbina bene con ed in particolare .
Il Valsusa Doc è ottimo con salumi di media stagionatura, carni bianche e rosse, pollo e coniglio alla cacciatora, salsicce in umido con legumi e polenta con sughi robusti di maiale. Va servito a temperatura di 16-18°C in calici per vini rossi giovani, entro il secondo anno dalla vendemmia.

Etichetta del vino Valsusa Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Valsusa Doc

Il vino Valsusa Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Valsusa Doc

La Doc Valsusa è stata riconosciuta con DPR del 31.10.1997, pubblicato sulla GU 265 del 13.11.1997

Commenti