Vino Strevi Doc


Lo Strevi Doc include solo vini che corrispondono alla vinificazione passito.
E' un vino tipico della regione Piemonte, prodotto in provincia di Alessandria. La Doc Strevi è prodotta utilizzando in purezza uve provenienti dal vitigno moscato bianco.

Questa Doc è ottenuta esclusivamente da uve di Moscato bianco. La varietà bianca è la più pregiata. Il Moscato è uno dei vitigni più antichi, il suo nome deriva da muscum (muschio), per il profumo intenso e il dolce aroma. Già in tempi antichi si otteneva un vino dolce, avvalendosi della tecnica dell?appassimento. La diffusione al nord avvenne principalmente nel medioevo grazie ai Veneziani, che con i loro commerci con le isole del Mediterraneo lo importarono in tutto il nord Europa. Ha ottenuto il riconoscimento con decreto ministeriale nel 2005.

Caratteristiche del vino Strevi Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Strevi Doc

Il vino passito Strevi Doc visivamente si presenta di colore giallo oro, con riflessi ambrati più o meno intensi. All?olfatto risulta ampio e caratteristico. Dal sapore dolce, armonico e caratteristico, talvolta con predominanza di frutti maturi. Gradazione minima 20 gradi di cui 12 gradi e mezzo effettivamente svolti.

Zona di produzione del vino Strevi Doc

L'intero territorio amministrativo del comune di Strevi in provincia di Alessandria.

Abbinamenti di cibo al vino Strevi Doc

Il vino Strevi Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Lo Strevi Doc è un vino da fine pasto o da ?meditazione? che trova il suo abbinamento ideale con formaggi erborinati e con i dolci tipici della zona come gli amaretti. Va servito con calici di piccola capacità a tulipano a una temperatura di servizio tra i 12-14°C.

Etichetta del vino Strevi Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche. È obbligatoria l?indicazione dell?annata di produzione.

Reperibilita' sul mercato del vino Strevi Doc

Il vino Strevi Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Strevi Doc

Ottenuto riconoscimento con decreto ministeriale 06 luglio 2005 pubblicato sulla G.U. 163 del 15/07/2005

Commenti