Vino Roero Doc


Il Roero Doc è un vino da pasto prodotto nelle versioni Rosso (anche con tipologia Superiore) e Arneis (anche nella tipologia Spumante)
E' un vino tipico della regione Piemonte, prodotto in provincia di Cuneo. Il Roero Doc Rosso si ottiene da uve di vitigno Nebbiolo in percentuale dal 95 al 98% e Arneis dal 2 fino al 5%. La versione Arneis si ottiene esclusivamente da uve dell'omonimo vitigno
Invecchiamento: 1 anno il superiore Posta a sinistra del Tanaro, la zona del Roero, marnosa, è idonea alla produzione di eccellenti vini. Non a caso è situata di fronte alle Langhe e fa capo ad Alba. Eccellente vino da tutto pasto, predilige i piatti di mezzo della cucina regionale, con carni alla griglia o in umido.
Il Roero Doc deriva la sua denominazione dalla famiglia che per secoli resse un feudo nella stessa area di produzione di questo vino, situata nella provincia nord-orientale di Cuneo. Nonostante abbia ottenuto la denominazione di origine controllata in tempi abbastanza recenti, questo vino, sia nella versione Rosso che Arneis, si è guadagnato in breve tempo la fama di essere uno dei migliori prodotti del Piemonte. Tutto ciò grazie al lavoro e alla tenacia di viticoltori e produttori, che hanno affinato il metodo di produzione e investito in iniziative tese a promuovere il prodotto.

Caratteristiche del vino Roero Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore: rosso rubino più o meno accentuato
Profumo: delicato, fragrante, fruttato
Sapore: secco, di buon corpo, vellutato e armonico
Uve utilizzate: Nebbiolo, Arneis
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 11,5° 12° il superiore
Temperatura di servizio: 18°C

Proprieta' organolettiche del vino Roero Doc

All'esame visivo il Roero Doc Rosso si presenta di colore rosso rubino più o meno intenso, con riflessi granati se invecchiato. L'odore è delicato, fragrante fruttato e con profumo caratteristico etereo se invecchiato. Il sapore è asciutto, di buon corpo, vellutato, armonico e di buona persistenza. La gradazione alcolica minima è di 11,5 gradi. Il Roero Arneis ha colore paglierino più o meno intenso, con riflessi leggermente ambrati, odore delicato, fresco ed erbaceo. Il sapore è asciutto, gradevolmente amarognolo ed erbaceo; la gradazione minima è di 10,5 gradi.

Zona di produzione del vino Roero Doc

Comprende i comuni di Canale, Corneliano d'Alba, Piobesi d'Alba e Vezza d'Alba, e in parte quelli di Baldissero d'Alba, Castagnito, Castellinaldo, Govone, Guarene, Magliano Alfieri, Montà d'Alba, Montaldo Roero, Monteu Roero, Monticello d'Alba, Pocapaglia, Priocca, S. Vittoria d'Alba, Santo Stefano Roero e Sommariva Perno, tutti in provincia di Cuneo.

Abbinamenti di cibo al vino Roero Doc

Il vino Roero Doc e' un vino rosso che si abbina bene con ed in particolare .
Il Roero Doc Rosso si sposa bene con la famosa fonduta, con paste e risotti, e con carni bianche o rosse cucinate con salse leggere. Va degustato in calici allungati per vini rossi giovani o in ballon se invecchiato a una temperatura di 18-20°C. Il Roero Arneis si abbina a preparazioni poco strutturate come antipasti classici della terra roerina, verdure, e in particolare peperoni, salumi, carni bianche alla griglia condite con olio d'oliva e formaggi freschi. Va servito a una temperatura di 10-12°C in calici per vini bianchi giovani entro un anno dalla vendemmia.

Etichetta del vino Roero Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche;

Reperibilita' sul mercato del vino Roero Doc

Il vino Roero Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Roero Doc

La Doc Roero è stata riconosciuta con DPR del 18.03.1985, modificato successivamente dal DPR del 03.01.1989 pubblicato sulla GU 146 del 24.06.1989

Commenti