Vino Lessona Doc


Il Lessona Doc è un vino da pasto
E' un vino tipico della regione Piemonte, prodotto in provincia di Vercelli. Si ottiene da uve di vitigno Nebbiolo, ma possono concorrere singolarmente o congiuntamente, le uve provenienti dai vitigni Vespolina e Bonarda fino a un massimo del 25%
Oltre al Nebbiolo, detto Spanna in luogo, possono concorrere anche le uve Vespolina e Bonarda, fino a un massimo del 25%. Si esprime al meglio con i brasati, gli stracotti e i bolliti misti. Parimenti indicato con le bistecche e la cacciagione allo spiedo.
Il Lessona Doc si ottiene dal vitigno Nebbiolo, che concorre alla produzione di alcuni dei vini piemontesi più rinomati. Questo vino veniva prodotto già in tempi antichi, come testimoniato dalla via Lessonasca, che congiungeva i vigneti di Lessona con la via del vino che portava a Vercelli. La Lessonasca era frequentata sin dai tempi dei romani, quando il vino veniva trasportato fino a Milano e Pavia. Prodotto anticamente in abbondanti quantità, oggi il Lessona Doc è un vino raro e di qualità.

Caratteristiche del vino Lessona Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: rosso granato brillante
Profumo: fine e gradevole, di viola e rosa di siepe
Sapore: asciutto, sapido, stoffa elegante e carezzevole
Uve utilizzate: Nebbiolo (Spanna)
Invecchiamento: 2 anni
Tenore alcolico: 12°
Temperatura di servizio: 18 - 20 °C

Proprieta' organolettiche del vino Lessona Doc

All'esame visivo il Lessona Doc si presenta di colore rosso rubino granato con riflessi aranciati. L'odore è intenso, persistente, fine, fruttato, floreale, con note finali lievemente speziate. Il gusto è secco, caldo, abbastanza morbido, abbastanza fresco, giustamente tannico, abbastanza equilibrato, di corpo. La gradazione minima è di 12 gradi

Zona di produzione del vino Lessona Doc

Comprende i comuni di Lessona, in provincia di Biella.

Abbinamenti di cibo al vino Lessona Doc

Il vino Lessona Doc e' un vino rosso che si abbina bene con Primi asciutti ed in particolare Pasta con sughi di carne.
Il Lessona Doc va degustato assieme a piatti di pasta o risotti conditi con ragù importanti (selvaggina, anatra), carni rosse cotte con intingoli saporiti, anatra farcita alla novarese. Va servito a una temperatura di 16-18°C in calici per vini rossi di corpo, entro tre-quattro anni dalla vendemmia, o cinque-sei anni nelle migliori annate.

Etichetta del vino Lessona Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche;

Reperibilita' sul mercato del vino Lessona Doc

Il vino Lessona Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Lessona Doc

La Doc Lessona è stata riconosciuta con DPR del 03.12.1976, pubblicato sulla GU 58 del 02.03.1977

Commenti