Vino Colli Tortonesi - Cortese Doc


La Doc Colli Tortonesi comprende i vini Barbera (anche Superiore), Cortese (anche Spumante e Frizzante), Dolcetto (anche Novello), Bianco, Rosso (anche Novello) e Chiaretto
E' un vino tipico della regione Piemonte, prodotto in provincia di Alessandria. ll metodo di produzione del Colli Tortonesi Barbera prevede l'impiego di uve Barbera per almeno l'85%, con eventuali aggiunte di Freisa, Bonarda piemontese, Dolcetto, da soli o congiuntamente, fino a un massimo del 15%. Il Cortese si ottiene, per intero, dal vitigno Cortese. Il Bianco viene prodotto con uve non aromatiche della provincia di Alessandria, mentre il Chiaretto con uve a bacca nera della stessa provincia. Il Dolcetto viene prodotto dal vitigno Dolcetto per almeno l'85%, con eventuali aggiunte di Freisa, Bonarda piemontese, Barbera, da soli o congiuntamente, fino a un massimo del 15%
Ottenuto in esclusiva dal vitigno Cortese, senza altre aggiunte, è simile a quello prodotto nell'Alto Monferrato e a Gavi. Riesce bene nella versione spumante e frizzante. Vino indicato con gli antipasti magri, minestre in brodo e asciutte con salsa delicata, pesce d'acqua dolce e pesce di mare bianco.
L'area dei Colli Tortonesi, comprensiva di 30 comuni tutti in provincia di Alessandria, si estende tra il Monferrato e l'Oltrepò Pavese. Dal punto di vista vitivinicolo, i vini più importanti compresi nella Doc sono due, entrambi con la denominazione Colli Tortonesi, uno derivante dal vitigno Barbera e l'altro dal vitigno Cortese. Anche se di origini molto antiche, dei due vitigni si hanno testimonianze risalenti solo a qualche secolo fa. Tra queste, quella più dettagliata si deve alla prima ampelografia dei vitigni coltivati in territorio piemontese eseguita alla fine del settecento dalla Società Agraria di Torino. Questa Doc comprende i vini Barbera (anche Riserva), Cortese (anche Spumante e Frizzante), Dolcetto (anche Novello), il Bianco, il Rosso (anche Novello) e il Chiaretto.

Caratteristiche del vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: paglieino chiaro, con riflessi verdognoli
Profumo: delicato gradevole persistente
Sapore: Secco, fresco, leggero, rammenta la mandorla
Uve utilizzate: Cortese
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 10° °C
Temperatura di servizio: 8 - 12°C 6 - 8 °C lo spumante

Proprieta' organolettiche del vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Il Barbera ha colore rosso rubino piuttosto carico, che si attenua assumendo riflessi granata con l'invecchiamento; profumo gradevolmente vinoso, con persistente aroma caratteristico; sapore secco, fresco, vivace, sapido, robusto, che con l'età si affina e diventa pieno, rotondo, armonico. La gradazione alcolica minima è di 11,5°C. La qualifica Superiore spetta ai prodotti con una gradazione alcolica minima di 12,5 gradi e con un invecchiamento non inferiore a 2 anni, di cui almeno uno in botti di rovere o castagno. Il Cortese presenta un colore paglierino chiaro con riflessi verdognoli; profumo delicato, gradevole e persistente, caratteristico; sapore secco, fresco, leggero con una punta di amaro di mandorla; la gradazione alcolica è di 10,5 gradi. Lo si trova anche nelle tipologie Frizzante (10,5 gradi) o Spumante, con una gradazione alcolica minima di 11,5 gradi. Il Chiaretto ha colore rosato o rosso rubino chiaro, profumo vinoso, delicato e gradevole, gusto asciutto fresco, talvolta vivace; la gradazione minima è di 10°C

Zona di produzione del vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Il Colli Tortonesi Doc viene prodotto in numerosi comuni in provincia di Alessandria.

Abbinamenti di cibo al vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Il vino Colli Tortonesi - Cortese Doc e' un vino bianco che si abbina bene con Antipasti ed in particolare Antipasti di salumi.
Il Barbera tradizionalmente si abbina a primi piatti con ragù di carne, formaggi cotti, carni lessate o arrostite miste, selvaggina, formaggi pecorini e salumi stagionati, va consumato entro 2-3 anni dalla vendemmia (5-6 anni per il Riserva), a una temperatura di 16-18 C° con un calice allungato per vini rossi giovani e, per il tipo Riserva, con bicchieri a ballon. Il Cortese viene comunemente servito con antipasti a base di pesce, pastasciutte con pomodoro, carni bianche e pesci alla griglia, in un calice svasato a 10-12 C° entro due anni dalla vendemmia.

Etichetta del vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche;

Reperibilita' sul mercato del vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Il vino Colli Tortonesi - Cortese Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Colli Tortonesi - Cortese Doc

Riconoscimento della Doc 'Colli Tortonesi' con DPR 13.03.74 modificato dal DPR 26.04.96 pubblicato sulla GU 08.06.96

Commenti