Vino Carema Doc


Il Carema Doc è un vino rosso da pasto prodotto anche nella tipologia Riserva.
E' un vino tipico della regione Piemonte, prodotto in provincia di Torino. Il metodo di produzione del Carema Doc prevede l'impiego di uve provenienti esclusivamente dal vitigno Nebbiolo
Si produce nel territorio di Carema, al confine tra il Canavese e la Valle d'Aosta. Vino caratterisstico, di produzione limitata, può giungere, in floride condizioni, fino a tarda età . Adatto agli antipasti di salumi, minestre asciutte con salse rilevate, risotti con funghi, piatti di mezzo di carne della cucina regionale, formaggi in genere.
In una piccola area all'estremo nord della provincia di Torino si produce il Carema. Arrampicate all'inverosimile, le vigne salgono verso i monti grazie a una serie di terrazze, sostenute da caratteristiche colonne di granito che conferiscono al vigneto una monumentalità unica. Più volte questi vigneti sono scivolati a valle, e ogni volta i contadini hanno ricostruito la collina trasportando il terriccio, sostenendolo con opere in muratura e reimpiantando le viti sullo stesso terreno e nelle medesime condizioni. Già alla fine del Cinquecento il medico Andrea Bacci, nel suo libro 'De naturalis historia vinorum', lo annovera tra i vini migliori e ne ricorda l'ammissione alla Corte dei Savoia. Il Carema Doc viene prodotto nella provincia di Torino ed è un vino rosso a invecchiamento obbligatorio di 4 anni, di cui almeno 2 in botti di rovere o di castagno di capacità non superiore a 40 quintali.

Caratteristiche del vino Carema Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: rosso rubino tendente al granata
Profumo: Fine, caratteristico, di rosa appassita e lampone
Sapore: Secco, fresco, vivace e sapido
Uve utilizzate: Nebbiolo
Invecchiamento: 4 anni
Tenore alcolico: 11,5°
Temperatura di servizio: 18 °C

Proprieta' organolettiche del vino Carema Doc

Il Carema Doc ha colore rosso tendente al granato con riflessi aranciati, profumo fine che ricorda la rosa macerata, intenso e persistente, sapore secco, caldo, morbido, vellutato, corposo. La gradazione minima è di 12 gradi

Zona di produzione del vino Carema Doc

Il Carema Doc viene prodotto in alcuni comuni all'estremo nord della provincia di Torino.

Abbinamenti di cibo al vino Carema Doc

Il vino Carema Doc e' un vino rosso che si abbina bene con Secondi di carne equina ed in particolare Stracotto di cavallo.
Viene tradizionalmente abbinato ad arrosti di carni bianche e rosse grigliate, selvaggina minuta e camoscio, e va servito, entro 6-7 anni dalla vendemmia (8-9 anni per il Riserva), a una temperatura di 16-18°C, con un calice per vini rossi di corpo e, per il tipo Riserva, con un ballon per vini di gran corpo.

Etichetta del vino Carema Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche;

Reperibilita' sul mercato del vino Carema Doc

Il vino Carema Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Carema Doc

Riconoscimento della Doc Carema con DPR 09.07.67, modificato dal DPR 20.11.95 pubblicato sulla GU 30.11.95

Commenti