Vino Pergola Doc


Vino Doc prodotto in tre tipologie: Rosso, Novello e Passito
E' un vino tipico della regione Marche, prodotto in provincia di Pesaro Urbino. I vini della DOC Pergola, devono essere prodotti con uve provenienti da vigneti aventi la seguente composizione ampelografica: aleatico per non meno del 70%. Possono, inoltre, concorrere altri vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella regione Marche per non più del 30%.

Il nome del vino deriva dalla cittadina le cui colline, da secoli, ospitano questo vitigno portato dagli Eugubini nel 1234 quando la fondarono chiamandola appunto Pergola, dalla presenza di un pergolato di vite addossato ad un'antica chiesa del Mille dedicata alla Madonna. Il vino della Doc Pergola viene prodotto, così, utilizzando le uve provenienti da vigneti che abbiano come base ampelografica un clone di Aleatico conosciuto localmente come ''Vernaccia di Pergola'', presente nel territorio dal 1234, ovvero dall?anno di fondazione della città. I vini appartenenti a questa Doc sono presenti nelle tipologie Rosso, Novello e Passito.

Caratteristiche del vino Pergola Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Pergola Doc

Il vino Pergola Rosso presenta un colore che va dal rosso rubino al granato. Il profumo, intenso e caratteristico, ricorda le essenze dei frutti rossi del sottobosco, prugna e fragola con sensazioni, al gusto, fresche ed aromatiche e la gradazione alcolica è di minimo 12°.

Zona di produzione del vino Pergola Doc

L'area di produzione del vino Pergola Doc è limitata all'area dell'alta e media Valle del Cesano comprendente i territori amministrativi dei comuni di Pergola, Fratte Rosa, Frontone, San Lorenzo in Campo e Serra Sant'Abbondio, tutti in provincia di Pesaro..

Abbinamenti di cibo al vino Pergola Doc

Il vino Pergola Doc e' un vino rosso che si abbina bene con ed in particolare .
Ogni vino della ?Pergola? Doc, per essere apprezzato in pienezza va consumato giovane e servito in un calice di media ampiezza, rastremato al bordo per convogliare i profumi primari ad una temperatura fra i 14° e 16°C. Intorno al terzo anno di maturazione, invece, migliora di gran lunga al gusto se servito in un calice sferoidale per raccogliere più facilmente le maggiori emanazioni eteree. Va offerto a 18° e più, a seconda del piatto e della stagione e l? abbinamento ideale è con i salumi e formaggi locali non troppo stagionati come quello di Fossa, consumati insieme ad erbe di campo ripassate in padella con Crescia di Pasqua e pane cotti nel forno a legna o cresce sfogliate. E? perfetto anche con con arrosti di carni bianche di animali da cortile, coratella di agnello con aglio fresco e con lumache in porchetta dei monti dell'Appennino, pollo con i peperoni, maltagliati con fagioli, trippe alla marchigiana . E? molto apprezzato anche l?accostamento con zuppe di pesce, in particolar modo con il tipico Brodetto di Pesce dell?Adriatico nelle sue molteplici varianti.

Etichetta del vino Pergola Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: regione determinata da cui proviene il prodotto; denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; volume nominale del vino; nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula), nome dello Stato; indicazione del lotto; indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Pergola Doc

Il vino Pergola Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Pergola Doc

La Doc ?Pergola? è stata riconosciuta con D.M. del 11/7/2005 - G.U. n. 170 del 23/7/2005.

Commenti