Vino Bianchello del Metauro Doc


La Doc Bianchello del Metauro è un vino bianco da pasto
E' un vino tipico della regione Marche, prodotto in provincia di Pesaro Urbino, Pescara. Il Bianchello del Metauro viene ottenuto con uve del vitigno Bianchello o Biancame per un minimo del 95% e di Malvasia toscana per un massimo del 5%
Sapore: amarognolo Si produce intorno al fiume Metauro, in vari comuni del Pesarese e dell'Urbinate, con uva Bianchello, detta anche Biancame, per il 95%. Ammesso un 5% di Malvasia Toscana. E' un piacevole vino aperitivo, molto adatto per gli antipasti alla marinara, le zuppe di pesce, tutte le preparazioni di pesce non troppo salsate, i piatti di verdure miste a formaggi.
Nella vallata del Metauro si diffuse e si impose sin dal 500 a.C. un vitigno denominato Bianchello o Greco Bianchello o Biancame, tanto che Tacito lo cita come la principale causa della sconfitta di Asdrubale, comandante cartaginese, nella famosa battaglia del Metauro a causa dello stato di ubriachezza dei suoi soldati. Il Bianchello del Metauro è uno dei vini bianchi più tradizionali delle Marche. Prende il nome dal Bianchello (o Biancame o Biancuccio), uva bianca marchigiana, clone del vitigno Greco con alcune affinità al Trebbiano toscano, e dal Metauro, uno dei principali fiumi della regione, sul letto del quale si affacciano i filari delle vigne di Bianchello. La Doc Bianchello gode di una discreta fama e rappresenta un piacevolissimo completamento di pasti a base ittica, ma viene anche servito come aperitivo. La produzione interessa il bacino imbrifero del fiume Metauro in provincia di Pesaro-Urbino. Le pendici esposte a sud-ovest nelle medie e basse colline che dai contrafforti appenninici degradano al mare sono le più vocate alla coltivazione di questo vitigno. La storia successiva ha portato questo vino a una fama sempre crescente anche fuori dalle Marche, culminata nel 1969 con il riconoscimento della Doc.

Caratteristiche del vino Bianchello del Metauro Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: paglierino tenue
Profumo: delicato, caratteristico, fruttato
Sapore: asciutto, armonico, retrogusto piacevolmente amaro
Uve utilizzate: Bianchello
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 11,5°
Temperatura di servizio: 8 - 12°C

Proprieta' organolettiche del vino Bianchello del Metauro Doc

Il Bianchello del Metauro ha colore giallo paglierino, con sfumature verdi; il profumo è tenue e delicato, abbastanza persistente di frutta fresca e fiori bianchi primaverili; il gusto è secco, molto fresco, armonico, gradevole con delicatissima percezione alcolica; la gradazione minima è di 11,5 gradi

Zona di produzione del vino Bianchello del Metauro Doc

Il Bianchello del Metauro Doc viene prodotto nell'intero territorio dei comuni di: Fano, Cartoceto, Saltara, Serrungarina, Montefelcino, Isola del Piano, Fossombrone, S. Ippolito, Montemaggiore, S. Giorgio, Piagge, S. Costanzo, Orciano, Barchi, Fratterosa; viene prodotto inoltre nell'isola amministrativa del comune di Mondavio denominata Cavallara, compresa tra i territori comunali di Serrungarina, Montemaggiore, Piagge, S. Giorgio e Orciano e in parte dei territori comunali di Urbino e di Formignano.

Abbinamenti di cibo al vino Bianchello del Metauro Doc

Il vino Bianchello del Metauro Doc e' un vino bianco che si abbina bene con Secondi di pesce ed in particolare Pesci di mare arrosto e alla griglia.
Il Bianchello del Metauro viene usualmente abbinato a molluschi, crostacei e delicate cotture marinaresche (in particolare il nasello, la passera e il melù bolliti o passati sulla brace con olio extravergine di oliva), ma anche a piatti semplici di carni bianche a tendenza dolce (petto di pollo, coniglio, ecc.). Si abbina inoltre con minestre e risi e paste, anche asciutte, e viene servito a 8-10°C in calici a tulipano svasato, entro due anni dalla vendemmia.

Etichetta del vino Bianchello del Metauro Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Bianchello del Metauro Doc

Il vino Bianchello del Metauro Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Bianchello del Metauro Doc

Il riconoscimento della Doc 'Bianchello del Metauro' è avvenuto con DPR del 2.04.69 pubblicato sulla GU del 10.06.69

Commenti