Vino Colli Lanuvini Doc


La Doc Colli Lanuvini comprende un vino bianco secco o amabile prodotto anche nella tipologia Superiore
E' un vino tipico della regione Lazio, prodotto in provincia di Roma. Il Colli Lanuvini Doc viene ottenuto da uve di Malvasia bianca e puntinata per un massimo del 70%, Trebbiano toscano, verde e giallo per un minimo del 30% e Bellone e Bonvino fino a un massimo del 10%
Vitigni: Candia, Trebbiano Toscano Oltre al territorio di Genzano i vitigni di questa produzione interessano anche Lanuvio, in parte. Le uve Malvasia devono coprire almeno il 70% dell'uvaggio. Come tutti i vini bianchi laziali, va bevuto in prevalenza giovane ed è gradevolissimo da tutto pasto.
La Doc Colli Lanuvini nasce nel cuore dei Castelli Romani, nel territorio dei comuni di Genzano e Lanuvio. In questa zona, la tradizione vinicola è talmente integrata nella vita quotidiana degli abitanti che fino a qualche tempo fa si diceva che una ragazza valeva un determinato numero di botti. La strana definizione derivava dall'uso abituale di affinare il vino in piccole botti di castagno (il legno dei boschi locali) dalla capienza standard di 1.000 litri e pertanto significava che la dote di ogni ragazza consisteva in vigne capaci di produrre un determinato quantitativo di vino. Si tratta di un vino bianco ottenuto dai vitigni tipici dell'area dei Castelli Romani: Malvasia bianca e puntinata, Trebbiano verde e giallo, Bellone e Bonvino. Come tutti gli altri ''vini di Roma'', anche il Colli Lanuvini ebbe, fin dai tempi dell'antica Roma, i suoi appassionati estimatori, e tra questi, Orazio, Plinio e Marziale.

Caratteristiche del vino Colli Lanuvini Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore: giallo paglierino
Profumo: vinoso, delicato, gradevole
Sapore: secco o anche amabile di stoffa armonica
Uve utilizzate: Malvasia Bianca di Candia
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 11,5°
Temperatura di servizio: 8 - 12°C

Proprieta' organolettiche del vino Colli Lanuvini Doc

Il Colli Lanuvini Doc si presenta di colore giallo paglierino più o meno intenso, con un profumo vinoso, delicato e gradevole, al gusto è secco o amabile, sapido, di giusto corpo, vellutato e armonico; la gradazione alcolica minima è di 11 gradi o di 12 gradi per il tipo Superiore

Zona di produzione del vino Colli Lanuvini Doc

Il Colli Lanuvini Doc viene prodotto in tutto il territorio amministrativo comunale di Genzano e in parte in quello di Lanuvio, in provincia di Roma..

Abbinamenti di cibo al vino Colli Lanuvini Doc

Il vino Colli Lanuvini Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Il Colli Lanuvini viene spesso utilizzato con zuppe di verdura, fritture di pesce, pesce azzurro e di lago gratinato o arrosto, carni bianche alle erbe, ravioli di ricotta, piatti a base di uova e asparagi, carciofi alla romana; viene servito a 8-10°C, in calici di media capacità a tulipano svasato entro due anni dalla vendemmia.

Etichetta del vino Colli Lanuvini Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Colli Lanuvini Doc

Il vino Colli Lanuvini Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Colli Lanuvini Doc

Il riconoscimento della Doc 'Colli Lanuvini' è avvenuto con DPR 08.02.71, modificato dal DM 09.08.96 pubblicato sulla GU del 28.08.96

Commenti