Vino Colli della Sabina Doc


La Doc Colli della Sabina comprende le tipologie Bianco, Bianco Spumante, Bianco Frizzante, Rosso, Rosso Frizzante, Rosso Novello, Rosso Spumante, Rosato e Rosato Frizzante
E' un vino tipico della regione Lazio, prodotto in provincia di Roma, Rieti. Il Colli dell'Etruria Centrale Bianco si ottiene con uve Trebbiano toscano in percentuale non inferiore al 50%, a cui si aggiungono Malvasia del Chianti e/o Pinot bianco o grigio e/o Chardonnay e/o Sauvignon e/o Vernaccia di San Gimignano per un massimo del 50%, insieme ad altri vitigni a bacca bianca della zona (massimo 25%). Il Rosso e il Rosato si ottengono per il 50% da uve Sangiovese, a cui si aggiungono Cabernet Franc e/o Cabernet Sauvignon e/o Merlot e/o Pinot nero e/o Canaiolo nero (massimo 50%), e altri vitigni della zona (massimo 25%). Il Colli dell'Etruria Centrale Novello si ottiene da uve Sangiovese (minimo 50%), Canaiolo nero e/o Merlot e/o Gamay e/o Ciliegiolo (massimo 50%), insieme a quelle di altri vitigni a bacca rossa della zona (massimo 25%). La tipologia Vin santo nelle versioni abboccato, amabile, dolce e secco si ottiene da uve Trebbiano toscano e/o Malvasia del Chianti (minimo 70%), insieme eventualmente a quelle di altri vitigni della zona per un massimo del 30%. La tipologia Vin santo occhio di pernice si ottiene da uve Sangiovese per almeno il 50%, insieme a quelle di altri vitigni della zona (massimo 50%)

La Sabina è la zona del reatino più vicina alla provincia di Roma, dalla quale è separata dai monti Sabini. La zona della Doc coincide proprio con il territorio della Sabina antica, che comprende tutti i territori che sono a cavallo tra la provincia di Roma e quella di Rieti. Questa Doc comprende vini sia bianchi, sia rossi, sia rosati.

Caratteristiche del vino Colli della Sabina Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Colli della Sabina Doc

Il Colli della Sabina Bianco ha colore paglierino più o meno intenso, odore delicato, caratteristico, sapore asciutto, delicato, armonico, talvolta amabile e gradazione minima di 10,5 gradi. Il Bianco Spumante ha spuma fine e persistente; colore paglierino più o meno intenso; profumo delicato più o meno fruttato; gusto secco o amabile o dolce, armonico e caratteristico. La gradazione minima è di 11 gradi. Il Bianco Frizzante si presenta giallo paglierino più o meno intenso con odore gradevole, fruttato e sapore da secco a dolce, armonico, fruttato, secco; la gradazione minima è di 10 gradi. Il Colli della Sabina Rosso ha un colore rosso rubino vivace; profumo vinoso, intenso; sapore secco, rotondo, da secco ad amabile; gradazione minima 11 gradi; il Rosso Frizzante si presenta di un colore rosso rubino più o meno intenso; all'esame olfattivo è vinoso, gradevole e delicato; il gusto è armonico, asciutto o morbido; la gradazione minima di 10,5 gradi. Il tipo Rosso Novello è rosso rubino; ha odore fragrante, fine, caratteristico, sapore asciutto, sapido e una gradazione minima di 11 gradi. Il Rosso Spumante si presenta con spuma fine e persistente, colore rosso rubino più o meno intenso, profumo vinoso, gradevole e gusto secco o amabile o dolce; la gradazione minima è di 11 gradi. Il Colli della Sabina Rosato ha colore rosato più o meno intenso, odore vinoso e delicatamente fruttato, sapore fresco da secco ad amabile; gradazione minima di 11 gradi. Il tipo Rosato Frizzante è rosato più o meno intenso, ha odore gradevole, delicato, al gusto si presenta armonico, da asciutto ad amabile; la gradazione minima è di 10,5 gradi

Zona di produzione del vino Colli della Sabina Doc

Il Colli della Sabina Doc viene prodotto in numerosi comuni tra le province di Roma e di Rieti.

Abbinamenti di cibo al vino Colli della Sabina Doc

Il vino Colli della Sabina Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Il Rosso va abbinato con primi piatti con sughi di carne e funghi e carni rosse di cacciagione alla griglia; va servito a 16-18 °C in un calice bordolese entro due anni dalla vendemmia. Il Bianco si abbina a piatti di pesce anche di lago, minestroni di verdure, frittate e formaggi non stagionati e viene servito a 10-12°C in un calice di media capacità a tulipano svasato, entro un anno dalla vendemmia. Il Rosato è un vino adatto a tutto pasto e viene generalmente associato a salumi, risotti di verdure o alla pescatora, piatti a base di pesce o di uova, e servito in un calice di media capacità a tulipano ampio a una temperatura di 12-14 °C, entro un anno dalla vendemmia.

Etichetta del vino Colli della Sabina Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Colli della Sabina Doc

Il vino Colli della Sabina Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Colli della Sabina Doc

Il riconoscimento della Doc 'Colli della Sabina' è avvenuto con DPR 10.09.96 pubblicato sulla GU del 21.09.96

Commenti