Vino Aleatico di Gradoli Doc


L'Aleatico di Gradoli è un vino rosso dolce, prodotto anche nelle tipologie Liquoroso e Liquoroso Riserva
E' un vino tipico della regione Lazio, prodotto in provincia di Viterbo. Viene prodotto con il 100% di uve del vitigno Aleatico
La zona di produzione oltre a Gradoli, interessa anche grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo e Latera. E' un vino di antichissima fama, già  servito alla corte estiva dei Papi. E' un vino da dessert che accompagna bene tutta la pasticceria, specie quella secca. Il tipo liquoroso si può bere come vino corroborante e da meditazione.
L'Aleatico di Gradoli Doc viene prodotto in una ristretta zona che fa capo ai comuni di Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo e Latera, affacciati sul lago di Bolsena, in provincia di Viterbo. Il vitigno Aleatico è stato introdotto in Italia dalla Grecia in tempi remoti, trovando fertile terreno prima in Puglia, dove tuttora dà luogo a una consistente produzione, per poi diffondersi in poche altre piccole zone della penisola. Questa ristretta zona di produzione, incantevole dal punto di vista paesaggistico, rappresenta il limite di questo vino: la mancata espansione del vitigno, infatti, è dovuta proprio alla sua totale e ideale rispondenza ai terreni e alle condizioni microclimatiche di questa zona. Ne consegue che la limitata produzione impedisce a questo prodotto di diffondersi in molti mercati dove può essere apprezzato solo a livello di degustazioni specializzate. Si tratta di un vino rosso dolce da fine pasto, presente anche nelle tipologie Liquoroso e Liquoroso Riserva.

Caratteristiche del vino Aleatico di Gradoli Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Liquoroso dolce
Colore: rosso granato chiaro
Profumo: vinoso, molto aromatico, distinto
Sapore: fruttato, morbido e vellutato, piacevolmente dolce
Uve utilizzate: Aleatico
Invecchiamento: 6 mesi il liquoroso
Tenore alcolico: 12° 17° il liquoroso
Temperatura di servizio: 10 - 12°C

Proprieta' organolettiche del vino Aleatico di Gradoli Doc

L'Aleatico di Gradoli Doc è un vino dal colore rosso granato con tonalità violacee, profumo finemente aromatico e caratteristico, sapore di frutto fresco, morbido, vellutato, dolce; la gradazione alcolica minima è di 12 gradi. Con una gradazione alcolica minima di 17,5 gradi e un invecchiamento obbligatorio di sei mesi, viene prodotto il tipo Liquoroso. Infine, sempre con una gradazione alcolica minima di 17,5 gradi e un invecchiamento obbligatorio di due anni, viene prodotto il tipo Liquoroso Riserva.

Zona di produzione del vino Aleatico di Gradoli Doc

L'Aleatico di Gradoli Doc viene prodotto in alcuni comuni della provincia di Viterbo.

Abbinamenti di cibo al vino Aleatico di Gradoli Doc

Il vino Aleatico di Gradoli Doc e' un vino rosso che si abbina bene con Vino da conversazione ed in particolare Vino da conversazione.
L'Aleatico di Gradoli viene abbinato a pasticceria secca (dolci alle mandorle, biscotti con nocciole), crostate con confetture di frutta; il tipo Liquoroso si accompagna anche con pasticceria alla crema di cioccolato. L'Aleatico di Gradoli viene servito in piccoli calici a una temperatura di 6-8°C o 12-14°C se nella versione Liquoroso e va consumato entro 2-3 anni dalla vendemmia (6-7 per il Liquoroso).

Etichetta del vino Aleatico di Gradoli Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Aleatico di Gradoli Doc

Il vino Aleatico di Gradoli Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Aleatico di Gradoli Doc

Il riconoscimento della Doc 'Aleatico di Gradoli' è avvenuto DPR 21.06.72 modificato dal DPR 05.06.96 pubblicato sulla GU del 10.07.96

Commenti