Vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc


La Doc Colli Bolognesi comprende numerosi vini da pasto e da fine pasto, prodotti nelle tipologie Sauvignon, Pignoletto, Chardonnay, Chardonnay Spumante, Pinot bianco, Pinot Bianco spumante, Riesling italico e Merlot. Si producono inoltre anche le tipologie Cabernet Sauvignon e Barbera, Bianco, Pignoletto superiore Colline di Riosto, Colline Marconiane, Zola Predosa, Monte San Pietro, Colline di Oliveto, Terre di Montebudello, Serravalle
E' un vino tipico della regione Emilia Romagna, prodotto in provincia di Bologna. Il Colli Bolognesi Classico Pignoletto Doc è ottenuto da uve dei vitigni Pignoletto per un minimo dell'85% con eventuale aggiunta di uve Pinot bianco, Riesling italico e Trebbiano romagnolo
Si produce nella zona dei Colli Bolognesi con almeno l'85% di uve Pinot bianco. Ammessa la presenza di altre uve bianche locali per il 15%. Particolarmente indicato don gli antipasti a base di pesci, crostacei e molluschi. Armonico sui risotti, piatti di pesce, uova e verdure miste con formaggi teneri.
La zona in cui si produce la Doc Colli Bolognesi comprende il territorio collinare di Bologna, di alcuni comuni della sua provincia e della provincia di Modena. Grazie alle favorevoli caratteristiche del clima e alla fertilità del terreno, questa zona è vocata alla viticoltura sin dai tempi degli Etruschi e dei Romani. Nella Doc Colli Bolognesi rientrano le tipologie Bianco, Barbera, Merlot, Cabernet Sauvignon, Sauvignon, Sauvignon superiore, Riesling italico, Pinot bianco, Pinot Bianco spumante, Pignoletto, Pignoletto Spumante, Pignoletto superiore, Chardonnay, Chardonnay spumante, Colline di Riosto, Colline Marconiane, Zola Predosa, Monte San Pietro, Colline di Oliveto, Terre di Montebudello e Serravalle.

Caratteristiche del vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: paglierino vivace
Profumo: delicato, etereo, caratteristico
Sapore: asciutto, gradevolmente amarognolo, vellutato
Uve utilizzate: Pinot Bianco, Trebbiano di Romagna
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 12°
Temperatura di servizio: 8 - 12 °C

Proprieta' organolettiche del vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

All'esame visivo il Bianco Colli Bolognesi presenta colore giallo paglierino dorato; il profumo è delicato, gradevole e tipico dell'Albana; al palato è abboccato, asciutto, caldo, leggermente fruttato il tipo fermo, mentre il frizzante è anche piacevolmente fresco di acidità. La gradazione minima è di 10,5 gradi. il Sauvignon presenta un colore giallo paglierino intenso, profumo delicato e caratteristico; al palato risulta secco, pieno asciutto, ben strutturato e armonico, frizzante nel tipo specifico. La gradazione minima è di 10,5 gradi. Il Merlot ha colore rosso rubino con riflessi violacei, profumo delicato caratteristico e tipico con una leggera sfumatura erbacea; al palato risulta secco, morbido, sapido, pieno e caldo. La gradazione minima è di 11 gradi; Il Pinot Bianco spumante presenta una spuma vivace fine e persistente, colore paglierino chiaro, odore delicato, caratteristico, leggermente aromatico; sapore asciutto o leggermente amabile, caratteristico, armonico. La gradazione minima è di 11 gradi.

Zona di produzione del vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

La zona di produzione del Colli Bolognesi Doc comprende l'intero territorio collinare dei comuni di Monteveglio, Castello di Serravalle, Monte San Pietro, Sasso Marconi, Savigno, Marzabotto, Pianoro e in parte quelli di Bazzano, Crespellano, Casalecchio di Reno, Bologna, San Lazzaro di Savena, Zola Predosa e Monterenzio, tutti in provincia di Bologna e parte del comune di Savignano sul Panaro, in provincia di Modena.

Abbinamenti di cibo al vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

Il vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc e' un vino bianco che si abbina bene con Antipasti ed in particolare Antipasti di pesce e crostacei.
Il Colli Bolognesi Bianco, prodotto nelle due versioni Fermo e Frizzante, va degustato a una temperatura di 8-10 gradi, entro due anni dalla vendemmia. Può essere consumato come aperitivo, per antipasti di pesce, risotti e pastasciutte, salumi, carni bianche, pesci alla griglia. Va degustato in calici di media capacità a tulipano svasati o allungati a seconda che si tratti del tipo fermo o di quello frizzante. Il Sauvignon, anch'esso prodotto nelle versioni Fermo e Frizzante, va consumato entro due anni e, essendo un vino corposo e strutturato, va degustato in calici di media capacità a tulipano svasato e servito alla temperatura di 8-10 gradi, stappandolo al momento del consumo. Si sposa bene con antipasti all'italiana e passatelli e tortellini in brodo, ma anche con tortelloni di ricotta alle erbette, pesce fritto in umido o al cartoccio o con le grigliate. Il Colli Bolognesi Merlot, invece, è perfetto se consumato con lasagne, cannelloni, tagliatelle e minestre in brodo, ma anche con bolliti, grigliate di carni sia bianche che rosse, cacciagione e funghi. Deve essere servito alla temperatura di 16-18 gradi in un calice bordolese. Gli spumanti, infine, si abbinano ai tradizionali prosciutti, come quelli di Parma o di Modena, al Culatello, al Parmigiano Reggiano fresco o anche a piatti tipici della zona come la ciambella reggiana e la spongata o torta di riso. Vanno serviti in flûte a 6-8 °C i secchi e in coppa larga a 6-8°C i dolci.

Etichetta del vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

Il vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Colli Bolognesi - Pinot Bianco Doc

La Doc Colli Bolognesi è stata riconosciuta con Decreto del 12/08/1995 pubblicato sulla GU del 14/09/1995

Commenti