Vino Taurasi Docg


Il Taurasi Docg è un vino rosso con sapore pieno ed equilibrato
E' un vino tipico della regione Campania, prodotto in provincia di Avellino. Si ottiene da uve di vitigni Aglianico per un minimo dell'85% e da altri vitigni a bacca rossa non aromatici
Invecchiamento: 3 anni 4 anni il riserva Profumo: e viola mammola Oltre a Taurasi, la zona di produzione comprende una quindicina di altri comuni dell'Avellinese. La base dell'uvaggio è il vitigno Aglianico (di antichissima origine) almeno per il 70%.Possono concorrere da sole o congiuntamente le uve Piedirosso, Sangiovese e Barbera sino al 30%. E' il rosso più importante della Campania per piatti di mezzo della grande cucina a base di carni rosse; ideale accompagnatore per la cacciagione raffinata e la selvaggina, nonchè grandi formaggi stagionati.
Apprezzato fin dai tempi dei Greci, il Taurasi prende il nome dall'antica cittadina in cui viene prodotto: Taurasia, epicentro della valle del Calore, già nota ai tempi dell'impero romano per le sue 'vigne optime'. Il Taurasi si ottiene dalle uve di uno dei vitigni più prestigiosi dell'enologia nazionale, l'Aglianico, l'antica vitis hellenica, al quale è ammessa l'aggiunta di altri vitigni a bacca rossa non aromatici fino a un massimo del 15%.

Caratteristiche del vino Taurasi Docg

Denominazione: Docg
Tipologia di vino: Secco fermo
Colore: rosso rubino con rifllessi aranciati
Profumo: aristocraticamente vinoso, con sentore di marasca
Sapore: asciutto armonico,stoffa vellutata e aristocratica
Uve utilizzate: Aglianico
Invecchiamento: -
Tenore alcolico: 12°
Temperatura di servizio: 18 - 20°

Proprieta' organolettiche del vino Taurasi Docg

All'esame visivo il Taurasi Docg si presenta di colore rosso rubino intenso con riflessi granata, e ha un profumo intenso, persistente, fruttato. Ha un sapore secco, caldo, abbastanza morbido, giustamente tannico, robusto di corpo. Il periodo ottimale di consumo va dai quattro anni dopo la vendemmia fino ai dieci-dodici anni.

Zona di produzione del vino Taurasi Docg

Comprende il territorio, solo collinare e con esposizione adatta, dei comuni di Taurasi, Bonito, Casterlfranci, Castelvetere sul Calore, Fontanarosa, Lapio, Luogosano, Mirabella Eclano, Montefalcione, Montermarano, Montemiletto, Paternopoli, Pietradefusi, Sant'Angelo all'Esca, San Mango sul Calore, Torre le Nocelle e Venticano, tutti in provincia di Avellino.

Abbinamenti di cibo al vino Taurasi Docg

Il vino Taurasi Docg e' un vino rosso che si abbina bene con Secondi di selvaggina ed in particolare Cinghiale in agrodolce.
Il Taurasi Docg si accompagna a piatti particolarmente elaborati, come l'agnello al forno con patate. Tradizionale è anche l'abbinamento con la lasagna alla napoletana. Nella versione più invecchiata è ideale con carni rosse e scure, arrosto e formaggi pecorini stagionati e piccanti. Il Taurasi Docg va servito in calici per vini rossi di gran corpo tannici a una temperatura di 18° C.

Etichetta del vino Taurasi Docg

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata e Garantita accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Taurasi Docg

Il vino Taurasi Docg si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Taurasi Docg

La Docg 'Taurasi' è stata riconosciuta con DM dell'11.03.1993, pubblicato sulla G.U.R.I. n.72 del 27.03.1993

Commenti