Vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc


Il Guardiolo o Guardia Sanframondi Doc è prodotto nelle tipologie Bianco, Rosso (anche Riserva e Novello), Rosato, Falanghina, Spumante e Aglianico
E' un vino tipico della regione Campania, prodotto in provincia di Benevento. Il Bianco è ottenuto al 50-70% da uve del vitigno Malvasia di Candia e da quello Falanghina per il 20-30% con l'aggiunta eventuale di altri vitigni a bacca bianca per un massimo del 10%. Il Rosso proviene dai vitigni Sangiovese per un valore minimo dell'80% con l'eventuale aggiunta di altri vitigni a bacca rossa per un massimo del 20%, mentre lo Spumante proviene al 70% dal vitigno Falanghina con l'aggiunta di Malvasia e/o altri vitigni a bacca bianca per il 30%

La zona di produzione di questa Doc include solo quattro comuni, tutti in provincia di Benevento, che rappresentano il cuore della viticoltura provinciale: i vigneti sono tutti specializzati e condotti con tecniche razionali e innovative. Il disciplinare prevede i tipi Bianco, Rosso, Rosato e Novello e le tipologie monovitigno Falanghina, Spumante e Aglianico.

Caratteristiche del vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

Il Bianco ha un colore giallo paglierino più o meno intenso; odore delicato e gradevole; sapore secco, fresco e armonico. Ha una gradazione minima di 11°C. Il Rosso ha colore rosso rubino, più o meno intenso, tendente al granato per il tipo Riserva; odore vinoso con sfumature di fruttato; sapore secco, giustamente tannico, armonico. Ha una gradazione minima di 11,5°C. Il Guardia Sanframondi o Guardiolo Spumante, infine, ha colore giallo paglierino con riflessi verdolini e bollicine abbastanza fini e numerose. Ha un odore intenso e persistente, floreale (fiori bianchi e gialli freschi) e sentori fragranti di lieviti. Al gusto si presenta secco, poco morbido, fresco, abbastanza sapido, di corpo, abbastanza equilibrato, con gradevole e delicata sensazione finale amarognola. La gradazione minima è di 11°C

Zona di produzione del vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

Comprende i comuni di Guardia Sanframondi, San Lorenzo Maggiore, San Lupo e Castelvenere, tutti in provincia di Benevento.

Abbinamenti di cibo al vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

Il vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Il Guardia Sanframondi o Guardiolo Bianco, gradevole e armonico, accompagna i primi piatti della cucina marinara, timballi e calamari in umido, mozzarella di bufala e carciofi di Paestum. Si serve in tavola alla temperatura di 8-10°C in calici di media capacità a tulipano svasato. Il Rosso va servito in calici bordolesi a 16-18°C e si sposa perfettamente con capocollo campano, salsiccia, cervellatine, carni rosse e selvaggina. Lo Spumante, secco, fresco e abbastanza equilibrato, è un vino che va gustato entro l'anno successivo all'imbottigliamento, preferibilmente nei primi mesi successivi alla vendemmia, per poter cogliere la fragranza del frutto, in flute alla temperatura di 6-8°C. Va abbinato ad antipasti di salumi tipici campani, frittate con salumi ed erbe aromatiche, pesci di mare fritti, zuppa di vongole alla napoletana, pesci al forno ripieni (olio d'oliva, aglio e prezzemolo), crostacei salsati con maionese, pastasciutte e risotti al sugo bianco di crostacei e vegetali.

Etichetta del vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

Il vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Guardia Sanframondi o Guardiolo Doc

La Doc Guardia Sanframondi è stata riconosciuta con DM del 02.08.1993, pubblicato sulla GU del 18.08.1993

Commenti