Vino Scavigna Doc


La Doc Scavigna è un vino da pasto prodotto nelle tipologie Bianco, Rosso e Rosato
E' un vino tipico della regione Calabria, prodotto in provincia di Catanzaro. Il vino Scavigna Bianco è prodotto con uve Trebbiano toscano (fino al 50%), Chardonnay (fino al 30%), Greco bianco (fino al 20%), Malvasia bianca (fino al 10%) ed eventuali altre uve a bacca bianca della zona (massimo 35%); nelle tipologie Rosso e Rosato è prodotto con uve Gaglioppo fino al 60% e Nerello Cappuccio fino al 40%, con eventuale aggiunta di uve di altri vitigni a bacca nera per un massimo del 40%

A testimonianza della sua illustre tradizione vitivinicola, che ha contribuito a creare l'originario nucleo della coltura della vite in Italia, la Calabria è conosciuta fin dall'antichità con il nome di Enotria, ossia 'terra del vino'. Si tramanda che questo appellativo derivi da Enotro, il principe arcade che fondò la prima colonia greca sulla sponda italiana del mar Ionio, anche se, in seguito, i Greci finirono col chiamare Enotria l'intera Italia. Ma, a portare la vite in Calabria, furono, ancor prima dei Greci, i Fenici. Sia gli uni che gli altri impiantarono nella regione vitigni pregiati, e li coltivarono ottenendo ottimi prodotti da commerciare con altri popoli, tanto che la viticoltura in Calabria continua ancora oggi a rivestire un ruolo fondamentale per l'economia della regione, con un patrimonio di varietà locali e tradizionali dalle quali si producono vini di elevata qualità. La Doc Scavigna prende il nome dalla zona di produzione, che comprende diversi comuni della provincia di Catanzaro, e si produce nelle tre tipologie Bianco, Rosso e Rosato.

Caratteristiche del vino Scavigna Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Scavigna Doc

Il vino Scavigna Bianco ha un colore bianco con riflessi gialli tendenti al verdolino, un odore fresco, vinoso, gradevole, caratteristico, un sapore asciutto, pieno, armonico, piacevolmente fruttato e una gradazione minima di 10,5°C; il Rosso ha un colore rosso rubino più o meno intenso, un odore gradevole, intenso, caratteristico, un sapore secco, robusto e armonico e una gradazione minima di 11,5°C; la tipologia Scavigna Rosato ha un colore rosa più o meno intenso, talvolta con sfumature arancioni, un odore caratteristico, delicato, un sapore sapido, fresco, asciutto, armonico, elegante e una gradazione minima di 11°C

Zona di produzione del vino Scavigna Doc

La zona di produzione della Doc Scavigna comprende parte dei comuni di Nocera Terinese e di Falerna, in provincia di Catanzaro.

Abbinamenti di cibo al vino Scavigna Doc

Il vino Scavigna Doc e' un vino bianco che si abbina bene con ed in particolare .
Lo Scavigna Bianco si gusta in calici di media capacità a tulipano svasato a 8-10°C, abbinato ad antipasti di pesce e di verdure e a formaggi poco stagionati; la tipologia Scavigna Rosso, da bere in calici bordolesi a 16-18°C, è particolarmente indicata per accompagnare la minestra maritata, carni bianche ripiene al forno, la 'nduja, preparazioni con melanzane e peperoni, oppure piatti di formaggi e salumi tipici della regione; lo Scavigna Rosato, da versare in calici di media capacità a tulipano ampio a 12-14°C, si sposa con salumi e ricotta calabrese, ma anche con minestre e carni bianche.

Etichetta del vino Scavigna Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Scavigna Doc

Il vino Scavigna Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Scavigna Doc

La Doc è stata riconosciuta con DM del 17.10.1994 pubblicato sulla GU del 26.10.1994, modificato con Decreto del 12.05.1995 pubblicato sulla GU del 30.05.1995

Commenti