Vino Controguerra Doc


La Doc Controguerra è prodotta nelle seguenti tipologie, Bianco; Bianco frizzante; Rosso (anche Riserva); Novello; Spumante; Passito bianco (anche Annoso); Passito rosso; Cabernet; Ciliegiolo; Merlot; Pinot nero; Chardonnay; Malvasia; Moscato amabile; Passerina; Riesling
E' un vino tipico della regione Abruzzo, prodotto in provincia di Teramo. Il Rosso Controguerra Doc è prodotto con le uve Montepulciano per un minimo del 60%, con Merlot o Cabernet per il 15%, ed eventualmente con altre uve a bacca rossa della zona. Il Bianco è prodotto per un minimo del 60% da uve Trebbiano toscano e per un minimo del 15% da Passerina; possono aggiungersi eventualmente a altre uve a bacca bianca della zona, per un massimo del 25%. Il Passito bianco si ottiene da uve Trebbiano toscano, Malvasia e Passerina per almeno il 60%, ed eventualmente da altre uve a bacca bianca della zona. La denominazione di origine controllata Controguerra, con la menzione di vitigno Merlot, Cabernet, Ciliegiolo o Pinot nero è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti costituiti per almeno l'85% dal corrispondente vitigno. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve, a bacca rossa, di altri vitigni autorizzati e/o raccomandati per la provincia di Teramo, fino a un massimo del 15%

La tradizione viticola abruzzese risale all'epoca etrusca, periodo in cui fu introdotta la coltivazione razionale della vite. Già in passato i vini abruzzesi furono lodati da narratori greci e latini. In particolare Ovidio, nativo di Sulmona, ricorda benevolmente i vini della sua terra. Prodotta in vigneti collinari nel territorio amministrativo di alcuni comuni della provincia di Teramo, Controguerra è la più giovane Doc abruzzese essendo stata riconosciuta solo nel '96, ma già include vini di grande pregio in diverse tipologie.

Caratteristiche del vino Controguerra Doc

Denominazione: Doc
Tipologia di vino:
Colore:
Profumo:
Sapore:
Uve utilizzate:
Invecchiamento:
Tenore alcolico:
Temperatura di servizio:

Proprieta' organolettiche del vino Controguerra Doc

Il Controguerra Rosso presenta colore rosso rubino intenso; odore vinoso; sapore asciutto, leggermente tannico, caratteristico; la gradazione minima è di 12 gradi. Il Bianco ha colore giallo paglierino, odore fruttato; sapore secco con leggero retrogusto amarognolo; la gradazione minima è di 11 gradi. Il Passito bianco presenta colore dal giallo paglierino al all'ambrato intenso; l'odore è etereo e caratteristico; il sapore armonico e vellutato; la gradazione minima è di 14 gradi.

Zona di produzione del vino Controguerra Doc

La zona di produzione della Doc Controguerra comprende interamente i comuni di Controguerra, Torano Nuovo, Ancarano, Corropoli e Colonnella, in provincia di Teramo.

Abbinamenti di cibo al vino Controguerra Doc

Il vino Controguerra Doc e' un vino rosso che si abbina bene con ed in particolare .
Il Controguerra Rosso va servito in calici bordolesi a 16-18 gradi di temperatura. Si abbina bene a formaggi vari come il pecorino di Farindola, di Atri e di Penne stagionati, alla mortadellina di Campotosto e a ventricina vastese, minestre, cacciagione e carni rosse con tartufo. Il Bianco si abbina invece a brodetto pescarese, primi piatti della cucina locale, scamorza appassita, pecorino fresco. Va servito a 8-10 gradi in calici di media capacità a tulipano svasato. Il Passito Bianco infine deve essere servito in calici di media capacità a tulipano a 10-12 gradi di temperatura. Si accompagna bene ai dessert e in particolare a mostaccioli, parrozzo e confetti di Sulmona.

Etichetta del vino Controguerra Doc

Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall'abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell'imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.

Reperibilita' sul mercato del vino Controguerra Doc

Il vino Controguerra Doc si trova in commercio in ogni periodo dell'anno.

Leggi relative al vino Controguerra Doc

La Doc Controguerra è stata riconosciuta con Decreto del 20.08.1996 pubblicato sulla GU del 28.08.1996

Commenti