Itinerario enoturistico in Campania - Tra le vigne dei due golfi

Questo itinerario è interamente dedicato a Napoli e alla sua splendida provincia, e ci porta a conoscere una delle metropoli italiane, piccoli comuni all’ombra del Vesuvio e la splendida Ischia. Grandi vini, panorami mozzafiato sul golfo di Napoli, gastronomia, storia e cultura.

Partiamo da Marano, attraversiamo Quarto e Bacoli per giungere nella città di Pulcinella. Di lì si lascia la terraferma per l’isola d’Ischia e rientrati sulla terraferma si va alla scoperta dell’area vesuviana, per puntare, poi, verso sud ed arrivare sin giù nel Cilento, quasi alla porte di Eboli.

 

MARANO DI NAPOLI

Situata alle porte di Napoli, Marano si estende fra le colline a nord dei Campi Flegrei, e la pianura campana nella bassa piana alla sinistra del fiume Volturno. Il territorio maranese è ricco di tracce romane; in assoluto la più importane testimonianza, nell'ambito dell'architettura funeraria in Campania, è il Mausoleo detto Cimurro, le cui pareti presentano delle nicchie che contenevano le ceneri di Tirone. Dopo la visita al paese e al territorio circostante è il momento di andare alla prima cantina del nostro itinerario.

Cantine da visitare

Cantine Federiciane Monteleone

Via Antica Consolare Campana 34 , Loc. SAN ROCCO – 80016 Marano di Napoli - Tel: 081 5764153/5763726 Fax: 081 5764150 Web: www.cantinefedericiane.com Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tra le alture che costeggiano Quarto Flegreo, nel Comune di Marano, in una zona denominata Belvedere per le sue valenze paesaggistiche, incontriamo le Cantine Federiciane Monteleone, sul tracciato dell'antica Via Consolare Campana. Il nome dell’azienda deriva dall’omonimo castello di origini federiciane, nei cui pressi si trovano le cantine immerse nella campagna e circondate dai giardini. Dotata di modernissimi impianti, appartiene ad una tradizione quasi secolare nel produrre vini tipici della Campania, intenzionata a rivalutarne le tradizioni e diffonderne la conoscenza oltre i confini regionali.

Visite in cantina: su prenotazione

 

QUARTO

Poco distante da Marano si trova Quarto, un piccolo centro che presenta dei luoghi che meritano decisamente una visita. Si tratta dell’Arcadia, situata su una piccola collina da dove ammirare anche un piacevole panorama; della Pietra Bianca, un antico cimitero Romano e di piazza di Santa Maria con la sua fontana. Inoltre Quarto rappresenta un’area di sicuro interesse archeologico, con la Necropoli di Via Brindisi in cui la struttura più antica è rappresentata dal monumentale mausoleo a cuspide piramidale con la recinzione ad esso pertinente. Attraverso un varco alle spalle del monumento è possibile accedere al recinto, originariamente chiuso, in cui furono trovate tracce di incinerazioni, urne, anfore con resti di inumati e tombe a cappuccina che documentano la continuità d'uso della necropoli fino ad epoca tarda.

Cantine da visitare

Cantine Grotta del Sole

Via Spinelli 2 – 80010 Quarto - Tel: 081 8762566 Fax: 081 8769470 Web: www.grottadelsole.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nel cuore dei Campi Flegrei, terra del mito di Enea, ricca di siti archeologici e splendidi paesaggi, la famiglia Martusciello ha dato vita nel 1992 al progetto Grotta del Sole. Un vero e proprio lavoro di “archeologia enologica” per riscoprire e valorizzare alcuni vini dimenticati della Campania, primi fra tutti la Falanghina e il Piedirosso, ma anche l’Asprinio dell’Agro Aversano, ultima testimonianza di una forma di allevamento risalente agli etruschi. Ci sono poi il Gragnano ed il Lettere della Penisola Sorrentina, i vini rossi tipici della tradizione napoletana e il Lacryma Christi del Vesuvio.

Visite in cantina: su prenotazione

 

BACOLI

Poco più di quindici chilometri separano Quarto da Bacoli, una cittadina fondata dai romani con il nome di Bauli e rinomata come luogo di villeggiatura. Dell'antica Bauli si conservano a tutt'oggi i resti delle Cento Camerelle, della Piscina Mirabile, del cosiddetto Sepolcro di Agrippina. Qui è d’obbligo fermarsi a vedere la Casina Vanvitelliana, un casino di caccia di Ferdinando IV di Borbone edificato nel 1782 e visitabile su prenotazione. Inoltre in zona è possibile effettuare il giro turistico del Lago Fusaro.

Cantine da visitare

I Vini della Sibilla

Via Ottaviano Augusto 19 – 80070 Bacoli - Tel: 081 8688778 Fax: 081 8549561 Web: www.sibillavini.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Clima mite e terreno vulcanico, riparato dal vicino mare, passione per la terra e i suoi prodotti sono i punti di forza della produzione della famiglia Di Meo che, da più di cinque generazioni, coltiva i propri vitigni sulla dolce collina di Baia, riportando agli antichi splendori viti di Falanghina e di Piedirosso.

Visite in cantina: tutti i giorni, 9.00 - 19.00

 

NAPOLI

La tappa successiva è, finalmente, Napoli, una città incastonata tra colline e mare, ricca di patrimoni artistici, storici e culturali. Napoli va scoperta tra i suoi vicoli popolari, le Regge di origine francese e spagnola, i Castelli e le Ville, i musei e le Chiese, testimoni del fervente spirito religioso che anima questa città. Non si possono evitare le visite a Piazza del Plebiscito e Palazzo Reale, al Teatro San Carlo e a Galleria Umberto I, alla Certosa e a Castel Sant’Elmo, all’Albergo dei Poveri oltre al Maschio Angioino e al Chiostro di Santa Chiara. E poi le Chiese e le Cappelle di Spaccanapoli e San Gregorio Armeno, le passeggiate per i vicoli e le facciate dei palazzi nobiliari.

Cantine da visitare

Cantine degli Astroni

Via Comunale Sartania 48 – 80126 Napoli - Tel: 081 7158906 - 5884182 Fax: 081 6135160 Web: www.cantineastroni.com Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Correva l’anno 1891 e Vincenzo Varchetta decise di incrementare la propria attività, con l’espansione della famiglia, e intuì, essendo un uomo di grande esperienza agricola, che era il momento di trasformare quello che era un antichissimo piacere, l’arte di fare il vino, in una fiorente attività commerciale. Così nacquero le cantine Varchetta. Oggi, dopo più di un secolo, ritroviamo Vincenzo Varchetta, pronipote del fondatore che, con l’apporto insostituibile degli altri fratelli, gestisce con passione e competenza le sorti di questa azienda, ubicata in una zona suggestiva, culla di antiche città greche e romane.

Visite in cantina: su prenotazione

 

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO

Tornati sulla terraferma, si va alla scoperta del Vesuvio.

Appartenente a tutti gli effetti all’area metropolitana di Napoli, il centro di San Sebastiano fu raso al suolo dalla terribile eruzione del Vesuvio del 1944 e quindi successivamente ricostruito. Dall’eruzione riuscirono a salvarsi però la Chiesa di San Sebastiano, caratterizzata da una cupola settecentesca che domina l’intero centro abitato, e Villa Figliola. A San Sebastiano, situato presso l’edificio del Comune, ha sede l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio.

Cantine da visitare

De Falco Vini

Via Figliola – 80040 San Sebastiano al Vesuvio - Tel: 081 7713755 Fax: 081 5745510 Web: www.defalco.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È un’azienda radicata da generazioni nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, un grande patrimonio ambientale, storico ed archeologico. I vini nascono dalle famose uve del Vesuvio e dai più pregiati vitigni della Campania, là dove la natura ha donato un ecosistema unico e meraviglioso.

Visite in cantina: su prenotazione

 

TERZIGNO E TRECASE

I due paesi sorgono alle falde del Vesuvio, all’interno dell’area del Parco Nazionale. A Terzigno vanno visitati il Tempio dell’Immacolata, la cui inaugurazione risale al 1758 e i resti della Chiesa di San Francesco e di Villa Bifulco. A Trecase nel centro storico si trova la cinquecentesca Chiesa di Santa Maria delle Grazie e le Ville Langella, Filippone, Lebano e Ruta.

Cantine da visitare

Azienda Agricola Villa Dora

Via Bosco Mauro 1 - 80040 Terzigno - Tel: 081 5295016 Fax: 081 8274905 Web: www.gruppodorotea.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si estende su una superficie totale di 13 ettari di cui 8 di vigneto e 5 di oliveto con alberi dell’età media di 60 anni. È ubicata all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio, esattamente alle falde del Vulcano, a poche centinaia di metri dall’ultima scoperta archeologica, la Villa Rustica, che era la cantina-frantoio degli antichi romani, e dispone di un’ampia sala onvegni. L’agricoltura praticata è di tipo biologico e la vendemmia si effettua esclusivamente a mano, trasportando rapidamente con piccole cassette l’uva raccolta in cantina, dove la bottaia è scavata nella roccia vulcanica.

Visite in cantina: su prenotazione

Azienda Agricola Vitivinicola Cantina del Vesuvio

Via Tirone della Guardia 12 - 80040 Trecase - Tel: 081 5369041 Fax: 081 5369041 Web: www.cantinadelvesuvio.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si trova all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio, nello storico territorio di Trecase. Dai suoi magnifici vigneti, cresciuti sulle più alte falde del Vesuvio, nasce una produzione di vini conosciuta ed apprezzata nel mondo.

Visite in cantina: tutti i giorni

Casa Setaro

Via Bosco del Monaco, 34

80040- Trecase

Tel: 081 8628956

Fax: 081 8628956

Web: www.casasetaro.it

Casa Setaro nasce dal desiderio di Massimo e sua moglie, Mariarosaria, vignaioli a Trecase nel Parco Nazionale del Vesuvio, il vulcano più famoso del mondo, di tenere in vita la preziosa eredità di famiglia. Le impronte di quattro generazioni sono impresse tra le viti delle terre nere che crescono aggrappate alla lava dell’amato e temuto vulcano. “Rispetta e ama la Terra, Lei saprà ricompensarti”. Questo motto riflette appieno la filosofia aziendale. I vini nascono dalla profonda convinzione che il rapporto di reciproco scambio tra uomo, ambiente e vigna è alla base di una sana viticoltura di qualità. Oggi l’azienda rappresenta una dinamica realtà in perfetto equilibrio tra modernità e tradizione, tipicità e tecnologia. Massimo e Mariarosaria lavorano instancabilmente con fatica e passione per un solo obiettivo: produrre vini eccellenti, fedeli testimoni del proprio territorio, dalla vigna alla bottiglia.

 

BOSCOTRECASE

In epoca romana nel territorio c'erano diverse ville rustiche e ville di otium. Famoso il ritrovamento in via Tenente Luigi Rossi, nel 1903, di una villa del I secolo d.C., appartenuta ad Agrippa Postumo. Gli affreschi provenienti dalla villa sono conservati nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli e nel Metropolitan Museum di New York.

In paese, formato da più quartieri (Oratorio, Annunziatella, Casavitelli, Torretta), fu più volte danneggiato dalle eruzioni del Vesuvio. Ultima nel tempo l'eruzione dell'aprile 1906, che attraversò con la lava il quartiere Oratorio, distruggendo molti palazzi e abitazioni.

Cantine da visitare

Azienda Vitivinicola Sorrentino

Via Fruscio  80042 BOSCOTRECASE - (NA) Tel: 0818584963  Fax: 0818584963

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.sorrentinovini.com

 

FURORE

È il momento di lasciare la provincia di Napoli e spingerci verso sul sino al territorio di Salerno. Guidiamo per un’ottantina di chilometri parte dei quali lungo una costa che regala panorami mozzafiato. La prima tappa è Furore, che per la sua particolare conformazione fisico-geografica ha rappresentato sempre una roccaforte inattaccabile, anche al tempo delle incursioni saracene. Il fiordo che la caratterizza è stato nei secoli un porto naturale, nel quale si svolsero fiorenti traffici e si svilupparono le più antiche forme di attività industriali. Il paesaggio qui vale da solo la visita.

Cantine da visitare

Marisa Cuomo

Via G.B. Lama 14 - 84010 Furore - Tel: 089 830348 Fax: 089 8304014 Web: www.granfuror.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'azienda è situata nel Comune di Furore a 500 metri a picco sul mare. La superficie coltivata a vite si estende su dieci ettari, di cui 3,5 di proprietà. Il suolo è costituito da rocce dolomitiche calcaree, la vite è allevata prevalentemente a "pergolato" e spesso piantata sulle pareti rocciose verticali. In simbiosi tra natura e tecnologia, la vinificazione avviene secondo le più moderne tecniche. Mentre l'invecchiamento in barriques, custodite nell'antica cantina scavata direttamente nella roccia umida e fresca, è affidato unicamente al trascorrere del tempo.

Visite in cantina: su prenotazione

 

MONTECORVINO PUGLIANO

Frazioni montane del comune che si trova sul monte Corvino sono Pugliano, Santa Tecla, Gallara e Torello, mentre più a valle si trova la frazione di San Vito.

Ancora in collina si hanno le località di Condolizzi, Pendazzi, Santesi, e Sorbo, mentre in pianura, Bivio Pratole e Pagliarone sono le località del comune maggiormente sviluppatesi grazie alla vicinanza della strada statale 18 "Tirrena inferiore".

La flora nel comune di Montecorvino Pugliano è caratterizzata dalla forte presenza di olivi e viti.

Nella frazione di Santa Tecla, che si trova sulla strada che collega Pugliano con Pontecagnano per via Faiano, è presente un bosco di querce ("bosco San Benedetto"), la cui gestione non è affidata all' amministrazione comunale.

Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Montecorvino, appartenente al Distretto di Salerno del Regno delle Due Sicilie.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia, ha fatto parte del mandamento di Montecorvino, appartenente al Circondario di Salerno.

Cantine da visitare

Terra di Vento

Via Tevere, 1, Loc. Montecorvino Pugliano

84093 MONTECORVINO - (SA)

Tel: +39 0828 354 597

Fax: +39 0828 354 597

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.aziendaterradivento.it

Terra di Vento è la prima azienda agricola a “metro zero” con filiera completa e ciclo biologico chiuso, si estende su 70 ettari a 200 metri sul livello del mare nel territorio Macchia Morese nel cuore del Parco dei Monti Picentini tra lo splendido golfo di Salerno e le dolci colline salernitane. I vini dell’azienda, biologici con certificazione ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale), sono garanzia di massima qualità e della capacità di esprimere l’assoluta tipicità del territorio grazie al clima mite e soleggiato, ai terreni calcareo-argillosi, alla presenza di piante nel pieno del loro ciclo vitale, alla grande attenzione a limitare le rese per ettaro, a un’innovazione attenta alla manualità durante tutte le fasi della vinificazione e produzione e al costante spirare del vento che rinfresca le uve d’estate ed evita l’insorgere di muffe indesiderate. Caratterizzata da totale autonomia energetica grazie a un impianto fotovoltaico a 20KW a emissioni zero, l’azienda vuole avvicinare il pubblico ad un’agricoltura di qualità rispettosa dei diritti dei consumatori, dei lavoratori e degli animali nell’ottica della tutela dell’ambiente e del diritto delle future generazioni a un pianeta ecosostenibile. Tante le attività che consentono ai visitatori di conoscere le materie prime, i processi produttivi e il territorio.

Visite in cantina: su prenotazione.

 

TRAMONTI

Poca strada ci conduce fino al comune di Tramonti, costituito da tredici piccoli borghi incastonati nel verde di una rigogliosa vallata. Famose le chiese che adornano i paesini della zona, come la Chiesa dell’Ascensione del X secolo, la Cappella Rupestre e il Convento di San Francesco.

Cantine da visitare

Azienda Agricola Giuseppe Apicella

Via Castello Santa Maria 1 , Loc. Capitignano - 84010 Tramonti - Tel: 089 856209 Fax: 089 876075 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’azienda nasce con una produzione iniziale di circa 3000 bottiglie di vino rosso “Tramonti”, volendo dare un nuovo corso all’attività di produttori di uve già consolidata da generazioni. Negli anni successivi la famiglia Apicella ha cercato di raggiungere nuovi traguardi, ampliando la proprietà, inizialmente di un ettaro e aggiungendo nuovi vigneti. La produzione odierna si aggira intorno alle 50.000 bottiglie ed interessa solo vini doc. La superficie aziendale comprende 7 ettari a vigneto, mentre una parte dell’area è destinata alla realizzazione di nuovi impianti.

Visite in cantina: tutti i giorni su prenotazione

 

AGROPOLI

Continuiamo la discesa verso sud, puntando in direzione Agropoli, la porta d’accesso al Cilento situata nel mezzo del Golfo di Salerno. Qui visitiamo il Castello risalente al sesto secolo da cui godiamo di una magnifica vista sul Golfo, le torri di Tresino, di San Francesco, di Licosa e di San Marco, costruite in tempi antichi lungo la costa come postazioni di avvistamento e difesa. Una sosta la merita anche la Fornace, antica fabbrica di mattoni e bell’esempio di architettura industriale oggi purtroppo abbandonata a se stessa. Infine andiamo a vedere le Chiese del centro cittadino, come la Chiesa Madre di San Pietro e Paolo, la Chiesa di Santa Maria della Pietà e la Cappella dell'Annunciazione.

Cantine da visitare

Vitivinicola Marino

Via Fontana Saracena, 9 - 84043 AGROPOLI - Tel: 0974 821719 339 1083385 Fax: 0974 821719 Web: www.vinimarino.com Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fondata dal signor Lorenzo tra gli anni ’70 e ’80, alle porte del Parco del Cilento, l’azienda vanta una storia importante nella nascita e valorizzazione dei vini doc del Cilento. La sua attività è anche rivolta alla conduzione di meravigliosi vigneti su circa 14 ettari tutti di proprietà.

Visite in cantina: lunedì - sabato, su prenotazione

 

TORCHIARA

La storia della piccola comunità di Torchiara s’inscrive nella tipologia degli eventi coinvolgenti tutta la Baronia del Cilento con i frequenti passaggi di proprietà da un feudatario all’altro.

Nel 1535 l'ultimo principe di Salerno, Ferrante Sanseverino, vendette questo feudo per ducati 5500 a Francesco De Ruggiero di Salerno. Il feudo rimase ai De Ruggiero, attraverso i discendenti, fino al 1598 quando, insieme con quello vicino di Copersito, fu venduto a Marfisia del Vecchio, moglie di Alessandro De Conciliis: rimase in possesso dei baroni De Conciliis nei secoli seguenti fino agli inizi del 1800.

Torchiara ebbe per circa un secolo un prestigioso ruolo amministrativo. Nel 1807, con l’introduzione del codice napoleonico, il Regno delle Due Sicilie fu frazionato in dieci province suddivise in distretti e circondari, strutture di carattere territoriale intermediarie tra la Provincia e i singoli comuni. Per la sua centralità territoriale, dal 1811 a Torchiara fu affidato il ruolo di capoluogo del circondario appartenente al Distretto di Vallo, che riuniva Agropoli, il comune più piccolo, Prignano Cilento, Cicerale, Laureana Cilento, Rutino e Ogliastro Cilento.

caratteristici centri storici di Torchiara e Copersito propongono tipologie edilizie tipiche varie dall’ architettura rurale minore agli edifici nobiliari del XVII-XVIII secolo d.C. ed edifici religiosi del XII secolo d.C., ricchi di elementi architettonici e decorativi, e contenenti importanti opere d’arte.

Tra questi prestigiosi edifici ricordiamo in particolare: il Palazzo Pavone ed il Palazzo Torre (XVIII secolo) all’estremità ovest, la Chiesa del SS.Salvatore (XII secolo) e Torre Mangoni (XVIII secolo) all’estremità est, la Chiesa di S.Bernardino (XV secolo) ed il Palazzo Baronale De Conciliis (XVI secolo) nella parte posta più a sud; mentre per Copersito: il Palazzo De Vita, il Palazzo Albini (XVII-XVIII secolo d.C.), il Palazzo Mangoni ed il Palazzo Siniscalchi all’estremità sud-est, la Chiesa di S.Barbara ed il Palazzo De Feo (XVI secolo) nella zona centrale, il Palazzo De Vita e la Cappella di S.Giuseppe (XV secolo d.C.) all’estremità nord-ovest.

Cantine da visitare

Az. Agr. Case Bianche

Via Case Bianche, n.8, Loc. Torchiara  84076 TORCHIARA - (SA) Tel: 0974 843244 Fax: 0974 843244 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Web: www.casebianche.eu

L’azienda agricola si estende su 14 ettari nel comune di Torchiara in provincia di Salerno, tra il monte della Stella, il torrente Acquasanta ed il mare del Cilento.

Tra ulivi, agrumi e fichi coltiviamo circa 5,5 ettari di vigne, aglianico e fiano in prevalenza, da cui nascono i nostri vini: Cupersito, Cumalè, Iscadoro e Dellemore. L’azienda nasce nel 2000, quando, abbandonata l’attività di architetti, iniziamo ad occuparci della tenuta agricola familiare, dedicandoci all’osservazione e alla cura della vigna e compiendo le prime vinificazioni sperimentali. Nel 2006 l’incontro, con l’enologo Fortunato Sebastiano ci porta l’anno successivo al primo imbottigliamento.

Il metodo di coltivazione adottato è biologico sull’intera azienda, ed hanno avviato un programma “agrologico” che guarda con interesse alla biodinamica. La raccolta delle uve è manuale e la vinificazione avviene immediatamente. In cantina massima igiene, uso minimo di solforosa, fermentazioni nel rispetto della materia viva, follature manuali, rimontaggi e travasi, ove è possibile, per caduta.

 

CASTELLABATE

Puntiamo ora all’ultima tappa del nostro itinerario, tornando sulla costa e sul mare da cui eravamo partiti. Siamo in un piccolo comune che fa parte del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Daino, in un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Ai piedi del borgo medievale lunghe spiagge dorate cingono il golfo tra Punta Licosa e Punta Tresino. La macchia mediterranea arricchisce il quadro suggestivo e una passeggiata per il paese e le sue stradine sono il completamento ideale del nostro lungo viaggio.

Cantine da visitare

Luigi Maffini

Loc. Cenit - 84071 CASTELLABATE - Tel: 0974 966345 Fax: 0974 966345 Web: www.maffini-vini.com Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luigi Maffini vinifica per la prima volta le uve di un antico vigneto di famiglia nel 1996, producendo il Kratos. Seguendo le orme del padre, fondatore dell’azienda negli anni ’70, trasforma l’antica azienda familiare ripartita tra il comune di Castellabate, dove c’è la cantina, e la zona interna del Cilento.

Visite in cantina: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 9.00 - 12.00 / 16.00 - 19.00

 

MONTECORVINO ROVELLA

Il termine Corvinus è appellativo della gens Valeria, antica famiglia romana della Magna Grecia, e dei loro possedimenti. Nel 269 a.C. i Romani, alla cui testa vi era il console Sempronio Sofo, sconfissero i Piceni, di un'antica regione sull'Adriatico, e li trapiantarono con forza in Campania tra il confine meridionale della lega nocerina, e il confine settentrionale della lega lucana, occupando il territorio posto tra i fiumi Sele e Sarno.

Fu costruita un città a cui venne dato il nome di Picenza (Picentia) e Picentini ne furono chiamati gli abitanti per distinguerli dai Piceni rimasti sull'Adriatico. Più volte i picentini si ribellarono al giogo dei romani e Picentia venne rasa al suolo per ben due volte, finché i romani fecero obbligo ai Picentini di non ricostruire più la città, ma soltanto piccoli nuclei sparsi sul territorio.

Nacque Montecorvino, il cui nome secondo l'ipotesi, condivisa dagli storici, deriva dalla presenza dei corvi sulle alture del monte Nebulano che sovrasta il paese, oppure dal termine etrusco koràk letteralmente che è nero, ad indicare l'origine vulcanica del territorio, mentre il termine Rovella deriva dall'aggettivo Ribellus (ribelle) ad indicare gli abitanti di Picenza che si ribellarono all'autorità di Roma.

Tra i luoghi di maggiore interesse da visitare troviamo: il Santuario della Madonna dell'Eterno, il Duomo dei Santi Apostoli San Pietro e San Paolo (patroni di Montecorvino Rovella), l’ Osservatorio astronomico.

Cantine da visitare

Casa di Baal Azienda Agricola

via Tiziano, 14, Loc. Macchia  84096 MONTECORVINO ROVELLA - (SA) Tel: 089 981143; 335 7862943  Fax: 089 981143

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.casadibaal.it

 

Dove mangiare

Il Giardino Mediterraneo

Via Nuova dei Conti, 43 - 80077 ISCHIA - Tel: 081 3334376 - 337676793 Fax: 081 3334376 Web: www.ilgiardinomediterraneo.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Dove dormire

Vitivinicola Marino

Via Fontana Saracena, 9 - 84043 AGROPOLI - Tel: 0974 821719 339 1083385 Fax: 0974 821719 Web: www.vinimarino.com Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Itinerario suggerito dal Movimento Turismo del Vino)