Che vino abbinare alla pizza?

 

 

 

La pizza è uno dei piatti più amati dagli appassionati di cucina. Si tratta di un piatto che può essere considerato un vero e proprio vanto per il nostro paese: basti pensare che è stato esportato in tutte le nazioni del mondo. Ci sono molti piatti dei paesi arabi e della Grecia sono considerati dei perfetti antenati della pizza ma, nonostante ciò, è da attribuire solo all’Italia il merito di averla resa famosa.

Come detto prima, la pizza è famosa in tutto il mondo ma, in alcune regioni, è considerata un vero e proprio biglietto da visita. A tal proposito, la pizza ha avuto un enorme successo prima in Sicilia e dopo in Campania. In particolare, Napoli è rappresentata proprio da questo gustoso piatto.

La pizza, in poche parole, può essere considerato un piatto riconosciuto a livello internazionale come una tipicità italiana. La prima pizzeria è nata proprio a Napoli nel 1830. Successivamente, invece, si sono diffuse tantissime altre pizzerie che avevano, come unico scopo, quello di offrire a tutto il mondo una pizza che seguisse in maniera dettagliata tutte le migliori regole della tradizione italiana.

Secondo testimonianze storiche, questo piatto nacque in seguito alla visita di Margherita di Savoia a Napoli. L’intento era quello di offrire un piatto che avesse i tre colori della bandiera italiana: rosso come il pomodoro, bianco come la mozzarella e verde come il basilico.

 

Per fare un’ottima pizza bastano pochi e semplici ingredienti. Un piatto in grado di accontentare ogni genere di palato: stiamo parlando di un alimento che, oltre ad avere 420 calorie, può completare il fabbisogno energetico di un intero piatto, se accompagnato a insalata o frutta.

 

Cosa prendere da bere accanto alla pizza? Una bevanda gassata e soprattutto la birra. Se si desidera bere un po’ bel po’ di vino, meglio lanciarsi sull’Asprinio di Aversa o sul Gragnano.