Ecco come preparare le patate al vino bianco

 

 

Il vino, si sa, è un prodotto molto versatile che si presta a diverse preparazioni. Con il vino si può preparare davvero di tutto: contorni, pasta, dolci, ecc. L’unica cosa necessaria, come sempre, è un bel po’ di fantasia. Stavolta, porremo la nostra attenzione sulla preparazione di un contorno che, oltre ad essere molto gustoso, saprà accontentare i gusti di un bel po’ di persone.

Una ricetta abbastanza antica che è ideale soprattutto per accompagnare pasti come il pollo al forno o le scaloppine al marsala. Di che ricetta stiamo parlando? Ovviamente delle patate al vino bianco. Quest’ultimo rende le patate molto più appetitose e particolari. La sua preparazione è abbastanza semplice e di estremo successo.

Tra gli ingredienti fondamentali ci sono 700 grammi di patate che, se possibile, devono essere a polpa gialla. Sono necessari anche 50 grammi di burro a fiocchetti  un litro e mezzo di vino bianco. E’ utile far presente che le quantità sono adatte per preparare un pasto per 4 persone. In più, si può aggiungere anche del sale, del prezzemolo tritato e un po’ di aceto bianco.

La prima cosa da fare è tagliare a pezzetti le patate e inserirle in una padella ampia dove possano formare un solo strato. Adesso, non resta che coprirle con il vino bianco, accompagnato ai fiocchetti di burro e una presa di sale. Nel caso in cui le patate non siano totalmente coperte, può essere molto utile aggiungere un po’ di acqua.

Successivamente, bisogna cuocere le patate a fuoco moderato per circa 20-30 minuti, subito dopo l’ebollizione. Dopo che le patate si sono cotte, bisogna scolare il liquido di cottura e, se serve, aggiungere ancora un po’ di sale. Se si desidera, si può aggiungere un cucchiaio di prezzemolo tritato e, in più, anche un po’ di aceto bianco, anche se spesso annulla il sapore del vino.