Sei amante del vino? Ecco alcune regole da seguire!

 

 

 

Tutte le persone che coltivano per il vino una passione più che smisurata possono tranquillamente servirsi di regole auree di tutto rispetto. Innanzitutto è importante far presente che, quando si intende diventare dei veri e propri guru della degustazione, non bisogna assolutamente cedere al cosiddetto enosnob. Per esercitare questa passione in maniera costante e lodevole, bisogna seguire dei semplici passaggi.

 

Per prima cosa non bisogna assolutamente avere un atteggiamento saputello, sottolineando continuamente il proprio sapere. Questo tipo di reazione si può avere al massimo con persone che lanciano frasi di sfida davvero irripetibili.

 

Un’altra cosa molto importante è assaggiare ogni cosa appena se ne ha l’occasione. Se possibile, meglio farlo alla cieca e, quindi, senza sapere minimamente di che vino si tratta. Inoltre non bisogna mai disdegnare un vino ordinario presente nel bottiglione: almeno una volta ogni sei mesi, aiuterà a ricordare le proprie origini.

 

Scegli un piccolo produttore, basandoti sulle affinità e sui vini. Segui la vendemmia in prima persona, in modo da capire al meglio l’intero processo di produzione. Un modo eccezionale per capire la gioia che si prova nel conoscere un vino e un territorio da vicino.

 

Fai in modo che un enotecario onesto ti adotti, in modo da sapere perfettamente come muoversi e scoprire in che modo si può risparmiare. Ovviamente bisogna scegliere un enotecario in maniera attenta: la simpatia deve essere una delle caratteristiche da prendere in considerazione. Ma non solo. Se nei suoi occhi si accende una luce quando parla di tutti i suoi vini preferiti, vuol dire che vale la pena sceglierlo.

Una delle cose principali da capire è che un vino che se un vino non ti piace non vuol dire che non lo capisci. Il vino inoltre è molto meglio da gustare se bevuto in compagnia, poiché rappresenta un elemento basilare per la socialità.