Servire il vino con gli strumenti giusti

 

 

 

I kit per servire il vino, confezionati in eleganti scatole di legno, sono il regalo perfetto per gli amanti del vino e comprendono un insieme di accessori indispensabili per degustare e decantare il vino. Solitamente i kit includono: taglia capsule, cavatappi, versatore, termometro e tappo. Conoscere la funzione di ognuno di questi accessori permette di scegliere il kit giusto e completo.

Il cavatappi è un accessorio fondamentale per aprire le bottiglie e ne esistono tipologie diverse, ognuna con un suo specifico funzionamento. Il tradizionale tirabusciòn  dalla semplice a "T" è il più difficile da usare perché non fornisce aiuti alla forza umana applicata. Quello classico da sommelier sfrutta invece una leva per stappare la bottiglia con meno fatica e in maniera più pulita. Ma per uso domestico quelli più diffusi sono quelli con le due braccia laterali che si sollevano: basta girare la parte superiore finché non si sente la pressione delle braccia che si sono aperte da sole e quindi richiuderla lasciando salire il tappo. In ogni caso bisogna stare attenti a quale tipo di cavatappi si usa perché alcuni modelli rischiano di trapassare il tappo in tutta la lunghezza facendo cadere frammenti di sughero nella bottiglia e inficiando il sapore puro del vino. Per lo stesso motivo non bisogna mai esercitare troppa pressione: se si spinge eccessivamente in direzione laterale il tappo potrebbe rompersi.

Il termometro a lettura rapida è uno strumento molto utile per il sommelier e serve a verificare la temperatura del vino per essere sicuri di versarlo nelle condizioni che ne esaltano il sapore. Ogni vino infatti dà il massimo alla sua propria temperatura. Il termometro si può inserire direttamente nel collo della bottiglia quando è piena ma la tecnica più adatta è quella di metterlo nel bicchiere da degustazione. Fondamentale in ogni caso è la pulizia del termometro dopo l’utilizzo, che va fatta con un panno asciutto.